HomeBOLLATESEBollate, tentata truffa: “Sua nuora è in coma da Covid, servono 30mila...

Bollate, tentata truffa: “Sua nuora è in coma da Covid, servono 30mila euro”

Bollate truffa Covid“Sua nuora è in coma, servono 30mila euro”. Una tentata truffa davvero di cattivo gusto ai danni di una bollatese.

C’è un elemento che emerge con preoccupante certezza dalla vicenda di cronaca che vi stiamo per raccontare: che i truffatori che prendono di mira gli anziani non si limitano a provarci una sola volta, ma, se vedono che la vittima casca nell’inganno, lasciano passare del tempo ma poi ci riprovano.

E’ triste, ma sembra proprio sia così, almeno stando all’esperienza di una donna che vive a Milano ma i cui parenti abitano a Bollate.

Ebbene, questa anziana signora è stata presa di mira già tre volte dai truffatori che telefonano a casa facendo credere sia successa qualche calamità.

La prima volta ci era cascata e le hanno sottratto alcune migliaia di euro, la seconda volta ci era cascata di nuovo ma ci fu un intoppo che non permise ai malviventi di completare il colpo, la terza volta ve la raccontiamo qui, poiché è accaduta nei giorni scorsi.

E naturalmente questa volta la truffa ha tirato in ballo il Covid. L’anziana donna sul finire della scorsa settimana ha ricevuto una chiamata sul telefono di casa in cui un truffatore diceva di chiamare dall’ospedale e, con fare molto professionale ma al tempo stesso pressante, le diceva che sua nuora, una donna cinquantenne bollatese, era ricoverata in stato di coma, con quaranta di febbre e il Covid, e che necessitava con urgenza di una cura molto costosa per salvarle la vita. Servivano 30mila euro.

“Non chiami marito e figli, sono tutti in ospedale per il tampone” 

Il truffatore si è anche premurato a dirle di non stare a chiamare il marito né i figli della coppia, poiché erano tutti in ospedale per fare il tampone anti Covid e non avrebbero potuto rispondere.

L’anziana donna anche questa volta è caduta nell’inganno, ha provato ad aprire la cassaforte di casa per recuperare soldi e gioielli, ma il figlio, viste le esperienze precedenti, aveva avuto l’ottima precauzione di cambiarle la combinazione senza dirgliela: se lei doveva prendere qualcosa, veniva lui ad aprirgliela.

Ed è quello che l’ha salvata. Non potendo aprire la cassaforte di casa, l’anziana ha telefonato a Bollate alla madre della nuora chiedendo a lei di fare qualcosa.

In un primo momento la bollatese, anche lei anziana, ha creduto fosse davvero accaduto qualcosa a sua figlia e si è spaventata moltissimo, ma per fortuna in casa con lei c’era il figlio, lei gli ha spiegato la situazione e lui non ci ha creduto: “Se fosse successo, mi avrebbero chiamato subito”, ha detto.

A quel punto ha preso il proprio telefono e ha chiamato la sorella (quella che in teoria doveva essere in coma), che però non ha risposto. Allora ha chiamato il figlio di lei, che ha risposto spiegando che la madre era in casa, stava bene e non poteva rispondere perché stava lavorando in smart working. Gran sospiro di sollievo, truffa sventata, ma con un gran magone.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Caronno raffica di furti di biciclette. E qualcuno riconosce la sua per strada…

Due settimane fa è stato presentato il progetto “Fli”, promosso da Fnm, FerrovieNord e Trenord insieme con Regione Lombardia, che prevede la realizzazione di...

Lombardia, bus incendiato a Varenna. Il riconoscimento del Consiglio regionale a Mascetti e Lo...

Un lungo e affettuoso applauso di tutto il Consiglio regionale ha accolto Mauro Mascetti e Giovanni Lo Dato, ospiti questa mattina a Palazzo Pirelli nell’Aula del parlamento...

Uboldo, un euro a pizza per far tornare a sorridere Jessica

In questi giorni sono tutti mobilitati per aiutare Jessica Di Ciommo, la 28enne di Uboldo che si trova in stato vegetativo da quando è...

Rho, carabinieri inseguono auto che tenta di investirli, poi sparano per fermarla

I carabinieri di Rho hanno inseguito un veicolo in fuga e sparato per bloccarlo dopo che il conducente aveva speronato l’auto dei militari e...
Novate merce sequestrata

Novate Milanese, merce sequestrata nel magazzino da incubo | FOTO

Merce sequestrata nel magazzino-incubo a Novate Milanese. La Polizia locale novatese, al termine di un’indagine che aveva preso origine a fine maggio, ha compiuto settimana...
Bollate incendio box

Bollate, incendio nei box delle case comunali: preoccupazione tra i residenti

Incendio nei box delle case comunali a Bollate. E la preoccupazione cresce dopo questo episodio, dal momento che come riferiscono i residenti “La situazione di...
lentate vigili del fuoco

Lentate, ramo spezzato sul corridoio del Comune, intervento dei pompieri di Lazzate | FOTO

Il ramo di un grosso albero è caduto questa notte sul corridoio sopraelevato di collegamento tra i due edifici della sede del Municipio a...
prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !