HomeBOLLATESEBollate, tentata truffa: “Sua nuora è in coma da Covid, servono 30mila...

Bollate, tentata truffa: “Sua nuora è in coma da Covid, servono 30mila euro”

Bollate truffa Covid“Sua nuora è in coma, servono 30mila euro”. Una tentata truffa davvero di cattivo gusto ai danni di una bollatese.

C’è un elemento che emerge con preoccupante certezza dalla vicenda di cronaca che vi stiamo per raccontare: che i truffatori che prendono di mira gli anziani non si limitano a provarci una sola volta, ma, se vedono che la vittima casca nell’inganno, lasciano passare del tempo ma poi ci riprovano.

E’ triste, ma sembra proprio sia così, almeno stando all’esperienza di una donna che vive a Milano ma i cui parenti abitano a Bollate.

Ebbene, questa anziana signora è stata presa di mira già tre volte dai truffatori che telefonano a casa facendo credere sia successa qualche calamità.

La prima volta ci era cascata e le hanno sottratto alcune migliaia di euro, la seconda volta ci era cascata di nuovo ma ci fu un intoppo che non permise ai malviventi di completare il colpo, la terza volta ve la raccontiamo qui, poiché è accaduta nei giorni scorsi.

E naturalmente questa volta la truffa ha tirato in ballo il Covid. L’anziana donna sul finire della scorsa settimana ha ricevuto una chiamata sul telefono di casa in cui un truffatore diceva di chiamare dall’ospedale e, con fare molto professionale ma al tempo stesso pressante, le diceva che sua nuora, una donna cinquantenne bollatese, era ricoverata in stato di coma, con quaranta di febbre e il Covid, e che necessitava con urgenza di una cura molto costosa per salvarle la vita. Servivano 30mila euro.

“Non chiami marito e figli, sono tutti in ospedale per il tampone” 

Il truffatore si è anche premurato a dirle di non stare a chiamare il marito né i figli della coppia, poiché erano tutti in ospedale per fare il tampone anti Covid e non avrebbero potuto rispondere.

L’anziana donna anche questa volta è caduta nell’inganno, ha provato ad aprire la cassaforte di casa per recuperare soldi e gioielli, ma il figlio, viste le esperienze precedenti, aveva avuto l’ottima precauzione di cambiarle la combinazione senza dirgliela: se lei doveva prendere qualcosa, veniva lui ad aprirgliela.

Ed è quello che l’ha salvata. Non potendo aprire la cassaforte di casa, l’anziana ha telefonato a Bollate alla madre della nuora chiedendo a lei di fare qualcosa.

In un primo momento la bollatese, anche lei anziana, ha creduto fosse davvero accaduto qualcosa a sua figlia e si è spaventata moltissimo, ma per fortuna in casa con lei c’era il figlio, lei gli ha spiegato la situazione e lui non ci ha creduto: “Se fosse successo, mi avrebbero chiamato subito”, ha detto.

A quel punto ha preso il proprio telefono e ha chiamato la sorella (quella che in teoria doveva essere in coma), che però non ha risposto. Allora ha chiamato il figlio di lei, che ha risposto spiegando che la madre era in casa, stava bene e non poteva rispondere perché stava lavorando in smart working. Gran sospiro di sollievo, truffa sventata, ma con un gran magone.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Ruba innaffiatoi al cimitero di Uboldo: inseguito e bloccato, li restituisce

Incredibile ma vero, c’è chi ruba gli innaffiatoi del cimitero: qualche giorno fa un uboldese non ha esitato a inseguire il ladro, fermandolo e...
suor luisa congo

Suor Luisa, da Saronno in Congo: “Qui per costruire, la violenza non ci fermerà”

"Andare avanti, nonostante la violenza". Sono trascorsi cinque mesi da quando Suor Luisa Zoia ha lasciato la parrocchia 'Sacra Famiglia' nel quartiere Prealpi di...
cesate sgombero ditta furto

Le rubano l’IPhone a Como, ritrovato a Lentate grazie alla geolocalizzazione: denunciato un 16enne

Nella giornata di sabato 8 maggio, un ragazzo di 16 anni di Lentate sul Seveso, incensurato, è stato denunciato per ricettazione dopo essere stato...

Covid, i pasticceri di Uboldo trasferiti a Miami: “In America veri aiuti e niente...

“La pandemia? Qui, a differenza dell’Italia, ci sono stati veri aiuti ed è stato fatto di tutto per non far crollare l’economia”. E’ la...
villa arconati bollate

Bollate, completato il restauro della Villa Arconati a Castellazzo, riapre al pubblico la piccola...

La splendida Villa Arconati a Castellazzo di Bollate torna a mostrarsi in tutta la sua meraviglia.  Venerdì 30 aprile è terminato, dopo cinque anni...
Varedo motociclista incidente

Incidente sulla Saronno-Monza a Varedo, era di Laglio il motociclista morto

Si chiamava Matteo Confalonieri, aveva 44 anni ed era residente a Laglio, sul lago di Como, il motociclista che ha perso la vita ieri...

Incidente mortale a Varedo, Saronno-Monza bloccata | VIDEO | FOTO

  È stato un incidente terribile quello che si è consumato oggi, domenica 9 maggio, intorno alle 15, a Varedo lungo la Saronno-Monza, proprio davanti...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !