HomeSERIE TVNoi i ragazzi dello zoo di Berlino, la recensione: una versione glamour...

Noi i ragazzi dello zoo di Berlino, la recensione: una versione glamour della storia di Christiane F.

di Stefano Di Maria

La sorpresa di questo mese della piattaforma Amazon Prime Video è senza dubbio la produzione originale NOI I RAGAZZI DELLO ZOO DI BERLINO, una rivisitazione del libro di Christiane F. che racconta la sua adolescenza segnata dalla droga a fine anni Settanta, quando tanti giovani della Germania dell’Ovest morivano di eroina. In realtà la serie è solo ispirata al libro e al famoso film del 1981, che aveva fatto conoscere in tutto il mondo la drammatica esperienza di Christiane, che aveva cominciato a fare uso di droghe a 12 anni.

A interpretarla è una bravissima Jana McKinnon, consapevole di prendersi sulle spalle un ruolo per niente facile. In teoria si accolla l’eredità della giovanissima del film. Nella pratica è qualcosa di diverso, perché la serie sembra avere poco a che spartire con la pellicola: si rivolge a un pubblico adulto (quello che conosce la vicenda perché ha vissuto quel periodo storico), eppure a tratti ricorda i prodotti teen. La storia, quasi a voler sottolineare da subito il suo spirito glamour che si discosta molto dal film originale, prende il via su un aereo da vip, dove la protagonista si siede accanto a David Bowie (un omaggio al film in cui aveva realmente partecipato l’artista) sussurrandogli durante una turbolenza: “Non preoccuparti, non si schianterà. Io sono immortale”. Una scena staccata dal resto della storia, che s’interrompe e – colpevolmente – non viene più ripresa nemmeno all’ultimo episodio.

 

Di punto in bianco scatta un flashback con un salto di dieci anni indietro. A differenza del libro, Christiane non è la protagonista assoluta, attorno alla quale ruotano gli altri personaggi, ma tutti i suoi amici hanno un posto di rilievo nella narrazione. In fase di scrittura si è preferito raccontarne le singole storie di disagio, spiegando come siano potuti finire nel giro della droga e della prostituzione, di come negli stupefacenti abbiano trovato rifugio dalla noia e dall’indifferenza di genitori troppo presi da se stessi per occuparsi dei figli. Oltre a Christiane, che diventa tossicodipendente più perché si lascia traviare dagli amici che per il divorzio dei genitori (nel libro, invece, subiva molestie in famiglia), ci sono Stella, vittima di stupro e con una madre alcolizzata, Babsi completamente ignorata dalla madre e cresciuta con la severa nonna, Benno e Axel, due giovani senza freni che si contendono Christiane), e Michi, innamorato di Benno. Tutti ragazzi abbandonati a se stessi, che in nome dell’indipendenza prendono la strada della droga per gioco, senza rendersi conto dei rischi. Finché la morte comincia a camminare loro fianco a fianco.

Se vi aspettate di ritrovare le atmosfere del film, resterete delusi: in questa versione di NOI I RAGAZZI DELLO ZOO DI BERLINO, con costumi e colonne sonore che potrebbero essere attuali, la fotografia dai toni accesi (lontanissima da quelli spenti e quasi monocolore della pellicola), il dramma della tossicodipendenza è più edulcorato e le vicende schiacciano l’occhiolino alle nuove generazioni. Ma se lo scopo è raggiunto, tenerle lontane dal degradante mondo della droga, che importanza ha dopotutto?

Qui trovate tutte le nostre recensioni:

https://www.ilnotiziario.net/wp/serie-tv/


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Disabili e pandemia. Gerenzano: “Mia figlia promossa e… abbandonata”

“Avrei preferito che mia figlia fosse bocciata piuttosto che farle concludere le superiori senza che abbiamo le idee chiare sul suo futuro, su quale...

Omicidio Arese, dopo avere ucciso la moglie, ha provato ad ammazzare anche il figlio

“Ho ucciso tua madre, ora tocca a te”. Sono le parole che avrebbe pronunciato Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina...
caronno danni temporale

Vento e temporale, danni a Caronno Pertusella e pianta caduta sulla Milano-Meda

Numerosi interventi dei Vigili del fuoco nella nostra zona per il maltempo di questo pomeriggio, domenica 20 giugno. Situazioni più critiche nella zona tra...

Biassono, i Vigili del Fuoco salvano uno scoiattolo caduto dentro una canna fumaria |...

Oggi, domenica 20 giugno, alle ore 8.30 intervento di soccorso particolare nel Comune di Biassono, in Via Alberto da Giussano 26B, per il recupero...
carabinieri chiusura locale

Rapinata gioielleria a Saronno, persa la refurtiva durante la fuga

Due rapinatori di una gioielleria in fuga, perdono la refurtiva inseguiti da passanti e carabinieri, e adesso sono ricercati. E' successo a Saronno questo pomeriggio...

Piove al palasport di Caronno, il Volley: “Rischiamo il prossimo campionato”

Ogni volta che c’è un temporale, continua a piovere dal tetto del palasport di Caronno Pertusella, col risultato che le partite di basket e...

Omicidio ad Arese, in casa anche i tre figli della coppia che hanno dato...

C’erano anche i tre figli della coppia questa mattina in casa ad Arese, dove un uomo di 41 anni ha ucciso a coltellate la...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !