HomeBOLLATESENovate MIlanese, vince un telefono ma è solo una truffa

Novate MIlanese, vince un telefono ma è solo una truffa

telefono carta credito truffa
Biglietto da visita foto creata da jannoon028 – it.freepik.com

Vince un telefono e… scatta la truffa.

Le truffe online sono ormai all’ordine del giorno e i truffatori sono sempre più informati e decisamente preparati dal punto di vista informatico. Una delle ultime truffe che sono state segnalate alla redazione è quella subita da una donna residente a Novate.

“Sono ormai abituata a fare acquisti online e per questo uso una Postepay, che non è una carta di credito, ma di debito – ci racconta- Quindi quando devo fare un acquisto carico la carta e compro. Sulla mia carta non ci sono mai più di 2 o 3 euro”.

La donna purtroppo non ha fatto i conti con i truffatori informatici che si sono fatti sempre più scaltri e spregiudicati, tanto da “appoggiarsi” a siti online molto conosciuti e utilizzati da migliaia di persone.

“Stavo facendo un acquisto su Amazon, quando mi è comparsa una offerta curiosa: partecipare a un test per poter vincere eventualmente un telefono cellulare. Stupidamente ho effettuato il test, che consisteva in poche e semplici domande e, naturalmente, sono risultata vincitrice del telefono. Mi è stato chiesto un addebito di soli 1,95 €, per coprire i costi di spedizione del telefono. E, ancora stupidamente, ho fornito i dati della mia Postepay. L’addebito è stato fatto, ma naturalmente del telefono non si è vista l’ombra”.

“Mi sono resa conto della truffa quando ho ricaricato la mia Postepay per un altro acquisto, un piccolo ordine di circa 13 euro. I soldi, non appena messi sulla Postepay, sono spariti. In più, in posta elettronica ho cominciato a ricevere messaggi che mi avvisavano che c’era un pagamento non andato a buon fine, da parte di questa società che ogni due giorni esigeva 50 o 65 euro a volta, per servizi inesistenti. Nel sito della società chiaramente non esiste un modo sicuro per contattarli”.

La donna ha quindi fatto i dovuti controlli con la propria banca e si è informata, scoprendo che la società in questione è stata già segnalata proprio per la medesima truffa da molte altre persone, in Italia, ma non solo.

“Praticamente io avrei sottoscritto un abbonamento, del costo di circa 50 euro, non so se mensili o annuali, con non so quale società. Tutto quello che ho potuto fare è stato bloccare e disabilitare in modo irreversibile la mia Postepay, e segnalare l’episodio alle autorità competenti. Nè Amazon, nè Postepay sono stati responsabili di questa truffa, ci tengo a dirlo: acquisto e uso i loro prodotti e servizi da anni senza avere mai avuto alcun tipo di problema. Si tratta molto probabilmente di pirati informatici che si agganciano ai siti più utilizzati per gli acquisti online”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Parcheggi occupati dai pendolari: a Cislago arrivano soste a disco orario e pass

  I dischi orari di due ore eccetto che per i residenti con pass. Questo il provvedimento adottato a Cislago per risolvere un annoso problema:...

Orrore a Lomazzo: anziana scopre ladro in casa e viene violentata

Un 26enne originario della Nigeria e in Italia senza permesso di soggiono, ha rapinato e violentato una donna di 89 anni a Lomazzo, comune...
Fabrio Anobile

Fabio Anobile, di Misinto, campione del mondo di ciclismo paralimpico

Fabio Anobile, ciclista paralimpico di Misinto è Campione del Mondo. Ha ottenuto la medaglia d’oro nella categoria C3 nella prima giornata dedicata alle prove...

Caronno, paura in piazza Pertini: precipitano le piastrelle del passaggio rialzato

Attimo di forte spavento stamattina, poco prima delle 9, in pizza Pertini a Caronno Pertusella quando diverse piastrelle si sono staccate dal passaggio pedonale...
limbiate william chiappa

Limbiate, tutta l’Italia in “Ciao” al via la sfida di William

Partenza da Predoi (Bolzano), il comune più a Nord d’Italia, arrivo a Porto Palo di Capo Passero, il comune più a Sud d’Italia (esclusa...

Paderno Dugnano, maxi rissa fra albanesi al Villaggio Ambrosiano: 30enne ferito da un coccio...

Ci sono due feriti nella maxi rissa scoppiata in mezzo alla strada nella periferia di Paderno Dugnano. Si conterebbero almeno una decina di persone...

Lombardia cambia ancora: ok al cambio vaccino dopo Astrazeneca. I dubbi di insegnanti...

La Regione Lombardia ha cambiato posizione nel giro di poche ore sul richiamo del vaccino AstraZeneca per le persone che hanno meno di 60...
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !