HomeBOLLATESENovate MIlanese, vince un telefono ma è solo una truffa

Novate MIlanese, vince un telefono ma è solo una truffa

telefono carta credito truffa
Biglietto da visita foto creata da jannoon028 – it.freepik.com

Vince un telefono e… scatta la truffa.

Le truffe online sono ormai all’ordine del giorno e i truffatori sono sempre più informati e decisamente preparati dal punto di vista informatico. Una delle ultime truffe che sono state segnalate alla redazione è quella subita da una donna residente a Novate.

“Sono ormai abituata a fare acquisti online e per questo uso una Postepay, che non è una carta di credito, ma di debito – ci racconta- Quindi quando devo fare un acquisto carico la carta e compro. Sulla mia carta non ci sono mai più di 2 o 3 euro”.

La donna purtroppo non ha fatto i conti con i truffatori informatici che si sono fatti sempre più scaltri e spregiudicati, tanto da “appoggiarsi” a siti online molto conosciuti e utilizzati da migliaia di persone.

“Stavo facendo un acquisto su Amazon, quando mi è comparsa una offerta curiosa: partecipare a un test per poter vincere eventualmente un telefono cellulare. Stupidamente ho effettuato il test, che consisteva in poche e semplici domande e, naturalmente, sono risultata vincitrice del telefono. Mi è stato chiesto un addebito di soli 1,95 €, per coprire i costi di spedizione del telefono. E, ancora stupidamente, ho fornito i dati della mia Postepay. L’addebito è stato fatto, ma naturalmente del telefono non si è vista l’ombra”.

“Mi sono resa conto della truffa quando ho ricaricato la mia Postepay per un altro acquisto, un piccolo ordine di circa 13 euro. I soldi, non appena messi sulla Postepay, sono spariti. In più, in posta elettronica ho cominciato a ricevere messaggi che mi avvisavano che c’era un pagamento non andato a buon fine, da parte di questa società che ogni due giorni esigeva 50 o 65 euro a volta, per servizi inesistenti. Nel sito della società chiaramente non esiste un modo sicuro per contattarli”.

La donna ha quindi fatto i dovuti controlli con la propria banca e si è informata, scoprendo che la società in questione è stata già segnalata proprio per la medesima truffa da molte altre persone, in Italia, ma non solo.

“Praticamente io avrei sottoscritto un abbonamento, del costo di circa 50 euro, non so se mensili o annuali, con non so quale società. Tutto quello che ho potuto fare è stato bloccare e disabilitare in modo irreversibile la mia Postepay, e segnalare l’episodio alle autorità competenti. Nè Amazon, nè Postepay sono stati responsabili di questa truffa, ci tengo a dirlo: acquisto e uso i loro prodotti e servizi da anni senza avere mai avuto alcun tipo di problema. Si tratta molto probabilmente di pirati informatici che si agganciano ai siti più utilizzati per gli acquisti online”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Maltempo: sottopassi allagati, crolli, situazione critica in provincia di Varese | FOTO

Pioggia intensa e vento stanno creando grossi problemi dal primo pomeriggio di oggi soprattutto nella provincia di Varese per sottopassi allagati e crolli sulle...

La figlia di Bearzot a Gerenzano: sarà intitolato al padre il centro sportivo

Avrà luogo domani, domenica 19 settembre, l’intitolazione del centro sportivo di Gerenzano a Enzo Bearzot. L’iniziativa è dell’amministrazione comunale e dell’Asd Gerenzanese Calcio, che...

Origgio nel circuito “Ville aperte in Brianza”: visite guidate a Villa Borletti e...

Quest’anno anche Origgio partecipa alla manifestazione “Ville aperte in Brianza”, organizzata dalla Provincia di Monza e Brianza e giunta alla sua 19ma edizione. Hanno...
solaro rotatoria

Solaro, auto ribaltata nella rotatoria, anche un bambino tra i feriti

Un incidente nella rotatoria, con auto ribaltata, ha provocato il ferimento di tre persone questa mattina a Solaro, tra cui un bambino di 12...
gianetti 0408

Gianetti, nessun accordo, tutti licenziati: rabbia dei sindacati contro azienda e Ministero

Una riunione fiume, durata oltre 12 ore, venerdì in Regione Lombardia, non è servita a trovare una soluzione meno drastica per i 152 lavoratori...

Paderno, venerdì sera di fuoco a Palazzolo: in fiamme un’auto abbandonata

Venerdì sera in fiamme a Paderno Dugnano. Poco dopo le 20:30 è andata a fuoco una vecchia Jaguar in sosta in via Faverio Pogliani....

Paderno, un’altra auto chiusa nel passaggio a livello: ritardi a Palazzolo

Auto chiusa nel passaggio a livello di Palazzolo nuovo disagi all’altezza di Paderno Dugnano. Attorno alle 18:30, un’auto è rimasta chiusa nella sede ferroviaria...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !