HomeSERIE TVLupin, recensione della seconda parte di stagione

Lupin, recensione della seconda parte di stagione

 

di Stefano Di Maria

La seconda parte della prima stagione di LUPIN – SULLE ORME DI ARSENIO conferma il perché del successo di questa serie originale Netflix: non si perde in inutili sottotrame, punta subito all’azione, i suoi flashback sono brevi ma significativi, il ritmo è sempre incalzante. Certo non siamo in presenza di un’opera che resterà nel tempo, ma se gli autori puntavano all’intrattenimento di qualità ci sono riusciti bene.

Per seguire la storia bisogna sospendere l’incredulità, ma è scontato visto che il protagonista ricalca le gesta del maestro del furto Arsenio Lupin. Se molti si sono approcciati alla prima parte di stagione credendo si trattasse di una nuova versione di Lupin, non sono rimasti delusi: al centro della vicenda non c’è lui, ma un uomo che gli somiglia molto, forse anche più delle trasposizioni cinematografiche dei cartoni animati sul famoso personaggio uscito dalla penna di Maurice Leblanc. Al centro della storia c’è Assane, interpretato dal bravissimo Omar Sy del famoso film “Quasi amici”, qui altrettanto divertente e ironico. Sullo sfondo di una Parigi romantica e suggestiva, vive di espedienti proprio come l’eroe del libro che gli regalò il padre: trasformista e abile manipolatore, è capace di mettere a segno le più incredibili truffe. 

Questa seconda parte non può che essere confezionata come la prima, senza aggiungere né toglierle nulla. Assane porterà avanti il piano per vendicare la morte del padre Babakar, accusato e condannato ingiustamente di avere rubato una collana alla potente famiglia Pellegrini. La tensione si avverte fin dalle primissime scene dell’episodio 6, quando il protagonista cerca il figlio misteriosamente rapito su una spiaggia. Da quel momento si ritroverà invischiato in una caccia al gatto col topo, diviso fra salvare il piccolo Raoul e difendersi da chi vuole ucciderlo per conto di Hubert Pellegrini. Sullo sfondo gli amori della sua vita: l’ex moglie Claire e l’ex fidanzatina Juliette. Ma spicca anche il poliziotto appassionato quanto lui di Lupin, Youssef, che finirà col fare il tifo per lui.

LUPIN – SULLE ORME DI ARSENIO è una serie divertente, che appassiona senza mai annoiare, con cui si possono trascorrere ore spensierate, consapevoli che non ha la pretesa di essere un capolavoro. E poi, oltre all’ottimo cast guidato da una regia che ci sa fare, c’è la fotografia di una Parigi da cartolina, che ci regala qualche sequenza persino nel celebre Museo d’Orsey, dove Assane – in pieno stile Lupen – non può che rubare un quadro (o così pare…).


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cani anti covid

I cani anti-Covid dei carabinieri addestrati con i pazienti del Sacco di Milano |...

Nella primavera 2021 l’Università degli Studi di Milano e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per l’impiego di cani del Centro...
droga saronno cesate

Droga: donna di Saronno a capo della banda tradita dal socio, 5 arresti tra...

Una donna di Saronno è ritenuta a capo della banda arrestata in queste ore dai carabinieri della Compagnia di Desio per traffico di stupefacenti....

Saronno, obbligo di mascherina all’aperto ma solo in certe vie e in certi orari

Anche a Saronno scatta l’obbligo di mascherina all’aperto in centro, ma solo nei fine settimana e nei giorni festivi. Lo prevede l’ordinanza emessa mercoledì...

Caronno, alloggi protetti per anziani nell’ex Casa Borsani

Alloggi protetti e assistenziali nel futuro di anziani. E’ quanto prevede il progetto che sta maturando a Caronno Pertusella dopo che è stata riscontrata...
Gabriel Papa

Solaro, la scultura della speranza, artista consegna la sua opera al Papa

Da Solaro in Vaticano per consegnare a Papa Francesco l'opera ispirata dal messaggio urbi et orbi del Pontefice per il Covid. Quell’immagine forte di...
treno neve

Trenord, guasto elettrico a Novate Milanese: ritardi fino a 40 minuti

Un guasto alla linea elettrica nella stazione di Novate Milanese sta causando ritardi fino a 40 minuti, con conseguente variazioni di percorso e cancellazioni...
ladro notte

Origgio: suona l’allarme del vicino, insegue il ladro

Ha sentito dei rumori sospetti, poi l’allarme del vicino, si è affacciato e, quando ha visto un ladro, non ha esitato a inseguirlo. Protagonista...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !