HomeBOLLATESEPestaggio a Genova, indagini a Novate Milanese

Pestaggio a Genova, indagini a Novate Milanese

Genova pestaggi NovatePestaggio a Genova, le indagini passano anche da Novate.

E’ passata anche da Novate una lunga indagine della Polizia di Stato per far luce su un grave episodio avvenuto nel 2019 a Genova.

Nel dicembre di quell’anno vi fu una vera e propria spedizione punitiva, partita dalla zona di Milano e diretta nella città ligure, per massacrare di botte un commerciante che aveva avviato un’attività nella città ligure.

Tre uomini, che al momento non sono ancora stati identificati, raggiunsero il negozio dell’uomo a Genova e lo picchiarono con estrema violenza, fingendo una rapina. Ma gli inquirenti ci misero poco a capire che quella violenza non era certo da rapina ma semmai da spedizione punitiva.

Così avviarono le indagini per far luce su quell’aggressione che costò al commerciante (italiano) settimane di ospedale e numerosi interventi chirurgici, soprattutto al volto.

Dopo quasi due anni di indagini, la Polizia nei giorni scorsi ha arrestato quelli che ritiene i mandanti dell’aggressione, due cittadini bosniaci che sembrerebbe risiedessero o alloggiassero dalle nostre parti.

Ma l’indagine ha avuto un’impronta novatese decisiva poiché la Polizia è riuscita a individuare i mandanti dopo aver trovato le immagini dell’auto usata dagli aggressori per andare da Milano a Genova.

E’ risultata una delle auto che proprio la Polizia locale di Novate aveva individuato e registrato quali intestate a un prestanome, dando il via a un’indagine che poi, a quanto pare, si è rivelata utile per risalire ai reali proprietari della vettura, che sarebbero appunto i mandanti dei picchiatori.

Sono così scattate le manette per i due bosniaci, la cui identità al momento non è stata resa nota, mentre si cercano ancora i picchiatori, che però potrebbero essere stranieri che, una volta compiuta la “missione”, sono tornati a casa loro all’estero.

Pare che a scatenare la spedizione punitiva sia stata una faida familiare, infatti i due bosniaci arrestati sono cugini del commerciante italiano.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Arese, il sindaco Palestra nominata nuovo vice sindaco della Città metropolitana di Milano

Il Sindaco metropolitano di Milano, Giuseppe Sala, ha comunicato oggi al Consiglio metropolitano la nomina della Consigliera Michela Palestra quale nuova Vice Sindaco della...
Ospedale San Gerardo Monza

Covid 19 in gravidanza, al San Gerardo di Monza il casco Cpap, evita intubazione

La pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP) erogata tramite scafandro è stata applicata con successo a pazienti con Covid-19 per prevenire l’intubazione endotracheale....
microchip

I microchip

Un amico va ad acquistare un tosaerba, cerca un modello preciso e il rivenditore gli dice: “Lei è fortunato, perché di questo modello ne...
Novate capannone alloggi

Novate, un capannone da incubo con laboratori e alloggi | FOTO

A Novate è stato scoperto un capannone da incubo con tanto di laboratori e alloggi. Un ampio capannone con all’interno sia laboratori privi delle più...
Limbiate vaccino

Terza dose di vaccino anti Covid, in Lombardia prenotazione per tutti gli over 60

A partire da domani, 27 ottobre, in Lombardia possono prenotare la terza dose di vaccino anti Covid-19 anche i cittadini over 60 e le...

Vincono le famiglie: nuovi bus dalle scuole di Legnano per Saronno e Uboldo

Ottime notizie per gli utenti della linea Z112 Saronno-Legnano di Air Pullman: sono state attivate nuove corse. Lo ha comunicato l’azienda nei giorni scorsi,...
pompieri anello

Pompieri al Pronto soccorso per rimuovere un anello dal dito

I Vigili del fuoco sono intervenuti questa mattina al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Cittiglio (Va) per affiancare il personale sanitario nella rimozione di un...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !