HomeBUONO A SAPERSILombardia, produzione ed export spingono le stime di crescita al rialzo: PIL...

Lombardia, produzione ed export spingono le stime di crescita al rialzo: PIL a +5,4% nel 2021

lavoro Regione Lombardia imprese
Legno foto creata da freepik – it.freepik.com

Accelera sensibilmente il recupero dell’economia lombarda. Secondo alcuni dati evidenziati nel booklet economia a cura del Centro Studi di Assolombarda, pubblicato su Genio & Impresa (Genioeimpresa.it), il web magazine dell’Associazione, tra aprile e giugno nel manifatturiero sono aumentati sia la produzione (+9,3% rispetto ai livelli medi del 2019, periodo pre-Covid) sia l’export (+6,6% rispetto al corrispondente periodo del 2019) e nei mesi estivi sono ripartiti i servizi. Per quanto riguarda il PIL regionale, sono attesi un rimbalzo del +5,4% nel 2021 e un recupero dei livelli pre-Covid anticipato alla fine del 2022. Dai dati riferiti ad agosto, tuttavia, sono emersi segnali di rallentamento della crescita dell’industria nel Nord Ovest e in Lombardia, su cui pesano le tensioni di alcune materie prime e l’attenuazione della domanda di alcuni settori. Si è ridimensionato, infatti, in modo contenuto il clima di fiducia del manifatturiero, dei servizi e dei consumatori e gli indici, anche se non più su livelli record, sono rimasti vicini ai massimi storici dei mesi precedenti.

Guardando nel dettaglio i numeri, la produzione manifatturiera lombarda ha accelerato del +9,3%, meglio sia rispetto al totale nazionale (+4,2% Italia nel secondo trimestre 2021 sul 2019) sia rispetto ai benchmark europei (+3,1% Cataluña, -3,7% Baden-Württemberg). Un’accelerazione che ha coinvolto tutte le imprese, ma in particolar modo quelle di maggiori dimensioni (+14,1% la produzione nel secondo trimestre 2021 rispetto alla media 2019), seguono le medie imprese (+10,8%) e più distanziate le piccole (+4,9%).

Nel secondo trimestre del 2021 è tornato a crescere rispetto al pre-Covid l’export lombardo del +6,6%, al di sopra dello stesso periodo del 2019 e in linea con il totale nazionale (+6,5%). Se tuttavia si considerano i primi sei mesi dell’anno, il dato complessivo delle esportazioni lombarde è limitato ad un +3% rispetto al 2019, risentendo di un recupero tra gennaio e marzo più lento che in molti dei benchmark: +4,1% Italia nel totale del primo semestre, +6,6% Emilia-Romagna, +5,0% Veneto, +6,1% Baden-Württemberg e +5,9% Cataluña. Per quanto riguarda i settori elettronica (+23,5% l’export a gennaio-giugno 2021 rispetto al 2019), l’alimentare (+12,3%), gli apparecchi elettrici (+9,9%) e la chimica (+8,0%) totalizzano risultati superiori al periodo pre-Covid. Dopo una crescita sostenuta nel primo trimestre 2021 con un complessivo +5,9% nel semestre, la farmaceutica, nel secondo trimestre 2021 segna una riduzione. Grazie alla sostenuta performance nel secondo trimestre, si sono portati sopra ai livelli 2019 anche i metalli (+7,6% nel primo semestre 2021) e la gomma plastica (+5,0%). Nonostante il miglioramento tra aprile e giugno, resta ancora terreno da recuperare per l’automotive (-6,4%), la moda (-7,0%), la meccanica (-2,1%), altro manifatturiero con mobili e design (-1,9%) e legno (-3,2%). È peggiorato ulteriormente, invece, il comparto dei prodotti petroliferi, con perdite nel primo semestre 2021 pari a -17,2% rispetto al 2019.

Pur attestandosi su livelli storicamente molto elevati, la fiducia delle imprese, in particolare nel manifatturiero nel Nord Ovest, scende da 114,9 in luglio a 113,1 in agosto e nei servizi da 116,7 a 115,7. Una situazione analoga anche nelle maggiori economie europee tranne in Germania, dove l’industria tocca un nuovo record. Anche tra i consumatori la fiducia è scesa ad agosto rispetto al mese precedente come effetto, soprattutto, del deterioramento delle componenti relative al clima personale e al clima futuro, più limitatamente alla situazione corrente.

Dopo i cali del 2020, nel secondo trimestre 2021 è tornato ad aumentare il numero degli occupati con un incremento su base annua di +64mila unità secondo le stime provvisorie dell’Istat. È cresciuta di 97mila unità rispetto allo scorso anno, la disoccupazione, ma si sono contratti, per la prima volta dall’inizio della pandemia, gli inattivi (-176mila). Un dato che si trasferisce in disoccupazione ma in parte anche in nuova occupazione. Rispetto ai benchmark europei, il tasso di disoccupazione è salito sensibilmente in Lombardia (al 6,0% nel 2° trimestre 2021 dal 4,1% del 2020), mentre scende in Cataluña (al 12,3% dal 12,8%), Bayern (al 3,6% dal 3,8%) e Baden-Württemberg (al 4,0% dal 4,2%).

Nella provincia di Milano nel secondo trimestre 2021 sono cresciuti i livelli di produzione che si portano al di sopra della media 2019 del +7,7%, un risultato che, tuttavia, è inferiore al +9,3% regionale. Le esportazioni hanno registrato una positiva accelerazione, nonostante sia ancora negativo (-2,1%, ossia 482 milioni di euro di perdita di fatturato estero) il divario con il primo semestre 2019 (per confronto, la Lombardia supera i livelli ante cedenti la pandemia del +3%). A contribuire alla crescita dell’export apparecchi elettrici ed elettronica, con valori nel primo semestre 2021 superiori al 2019 del +13,2% e del +12,1% rispettivamente. Tra i settori manifatturieri più rilevanti per il territorio si evidenziano i rafforzamenti dell’alimentare (+23,2% a gennaio-giugno 2021 rispetto al 2019) e della chimica (+3,8%). Ha invertito la tendenza la moda che torna ai livelli pre-Covid (+1,9%). Meccanica e metalli sono avanzati in primavera rispetto all’avvio d’anno ma risultano ancora in difficoltà e le vendite estere sono rimaste distanti dal recupero (-9,5% e -7,8% rispettivamente). Frena, invece, la farmaceutica che complessivamente tra gennaio e giugno 2021 registra un divario del -3,1% rispetto al 2019.

Nella provincia di Monza e Brianza, invece, si è rafforzata ancora l’industria. Nel secondo trimestre 2021 la produzione ha superato del +6,2% i livelli medi del 2019 e le esportazioni sono aumentate del +9,2% nel primo semestre rispetto al pre-Covid, più che nella media regionale (al +3%). Quasi tutti i settori sono in forte ripartenza e tra le vocazioni produttive del territorio spiccano, in particolare, le performance semestrali di farmaceutica (+39,7% rispetto al primo semestre 2019), elettronica (+11,6%), metalli (+11,4%), chimica (+9,7%), mobili, design e altro manifatturiero (+9%), meccanica (+2,8%) e gomma-plastica (+2,5%). Per l’automotive la dinamica è tornata positiva nel secondo trimestre di quest’anno ma persiste un contenuto divario rispetto al pre-Covid (-0,7% a gennaio-giugno 2021 rispetto al 2019).


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Ospedale San Gerardo Monza

Covid 19 in gravidanza, al San Gerardo di Monza il casco Cpap, evita intubazione

La pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP) erogata tramite scafandro è stata applicata con successo a pazienti con Covid-19 per prevenire l’intubazione endotracheale....
microchip

I microchip

Un amico va ad acquistare un tosaerba, cerca un modello preciso e il rivenditore gli dice: “Lei è fortunato, perché di questo modello ne...
Novate capannone alloggi

Novate, un capannone da incubo con laboratori e alloggi | FOTO

A Novate è stato scoperto un capannone da incubo con tanto di laboratori e alloggi. Un ampio capannone con all’interno sia laboratori privi delle più...
Limbiate vaccino

Terza dose di vaccino anti Covid, in Lombardia prenotazione per tutti gli over 60

A partire da domani, 27 ottobre, in Lombardia possono prenotare la terza dose di vaccino anti Covid-19 anche i cittadini over 60 e le...

Vincono le famiglie: nuovi bus dalle scuole di Legnano per Saronno e Uboldo

Ottime notizie per gli utenti della linea Z112 Saronno-Legnano di Air Pullman: sono state attivate nuove corse. Lo ha comunicato l’azienda nei giorni scorsi,...
pompieri anello

Pompieri al Pronto soccorso per rimuovere un anello dal dito

I Vigili del fuoco sono intervenuti questa mattina al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Cittiglio (Va) per affiancare il personale sanitario nella rimozione di un...

Caronno, ecco la nuova squadra del sindaco Marco Giudici

E’ pronta la giunta di Caronno Pertusella: il sindaco Marco Giudici, riconfermato alle ultime elezioni, ha concluso e comunicato la composizione questa mattina. Vice sindaco...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !