HomeBUONO A SAPERSIBoutique di lusso e pandemia: che cosa è cambiato?

Boutique di lusso e pandemia: che cosa è cambiato?

L’emergenza legata alla pandemia da Covid-19 ha avuto un impatto significativo su tutti i settori dell’economia mondiale, senza risparmiare neanche l’industria del lusso che ha, senza dubbio, accusato il colpo. Questo non vuol dire però che il settore non si sia mosso, anzi: sono diverse le nuove iniziative messe in campo che diventeranno anche più stabili dopo la fine dell’emergenza sanitaria.

Le nuove boutique: dalle vetrine virtuali alle consegne a casa

Con le restrizioni negli esercizi commerciali e con le difficoltà economiche di molti italiani, che quindi erano più restii ad acquistare beni di lusso, le boutique sono state obbligate a ricorrere a modalità alternative per andare incontro alla domanda: la via più ovvia e più sfruttata a livello globale è stata quella dell’e-commerce, che ha registrato un’impennata nelle vendite grazie alla capacità, dei grandi marchi del lusso, di soddisfare i consumatori evitando le complicazioni. Il tutto potenziato, spesso, dall’allestimento di vere e proprie vetrine virtuali, che potessero aiutare i clienti nella scelta, come è stato fatto per esempio dalla Boutique Lange e Sonhe di Pisa Orologeria a Milano, offrendo alla clientela una vasta scelta di orologi e gioielli dei migliori marchi, direttamente online.

Tra ripresa e sindrome da long Covid

C’è stato, quindi, un impatto critico sull’economia del settore dei beni di lusso, che però è stato in parte mitigato dal successo delle soluzioni alternative sopra citate, in combinazione con altri fattori come l’alta qualità dei prodotti e la tenuta di alcuni mercati in particolare, quello cinese su tutti. Tuttavia si devono fare i conti con gli effetti più a lungo termine delle difficoltà economiche, una sorta di sindrome da long Covid delle boutique del lusso: ecco quindi che, per esempio, nella celebre via Montenapoleone a Milano, spesso gli aiuti di Stato non sono bastati e, complici gli affitti molto alti, sono parecchie le saracinesche che si sono dovute abbassare. Chi ha saputo reinventarsi, invece, è riuscito a resistere.

Le aziende del lusso nel post pandemia

Gli operatori del settore dovranno inevitabilmente fare i conti con dei consumatori più consapevoli sotto certi aspetti, sia a causa delle tante precauzioni e abitudini che rimarranno parte della vita di tutti i giorni ancora a lungo, sia per la minor quantità di soldi a disposizione da spendere in beni di lusso. Ecco perché le aziende stanno puntando su alcuni fattori potenzialmente vincenti come: il sottolineare il valore dei propri prodotti, il basso impatto sull’ambiente, la nuova scoperta della centralità dei rapporti interpersonali quando si fanno acquisti di questo genere, e le vendite online. Bisognerà investire, in primis, nell’ e-commerce, creando un rapporto più stretto con i consumatori, che dovranno avere la possibilità di fidarsi delle aziende sotto diversi aspetti. Una sfida difficile ma sicuramente vincente.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

neve trattore

Meteo: arriva la neve in Lombardia, ecco quanta ne scenderà, zona per zona

Tutte concordi le previsioni meteo nell'annunciare l'arrivo della neve nella giornata di domani, mercoledì 8 dicembre. Sono previste precipitazioni importanti con accumuli sulle strade...
treno vuoto

Ragazze violentate in treno e in stazione, uno degli arrestati è di Garbagnate, l’altro...

E’ di Garbagnate uno dei due violentatori del treno arrestati qualche giorno fa dopo i due episodi ravvicinati sulla linea Milano-Saronno e in una...

Bimba di 18 mesi uccisa a Cabiate, condannato all’ergastolo l’ex compagno della madre

La Corte d'Assise di Como ha condannato all'ergastolo Gabriel Robert Marincat, 26enne di Camnago, frazione di Lentate Sul Seveso, per l'omicidio della piccola Sharon,...
Michele Esposito Limbiate

Limbiate, pizzaiolo morto travolto dal forno, oggi i funerali a Portici

Si svolgeranno oggi, 7 dicembre a Portici (Na) nella chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio, i funerali di Michele Esposito, il pizzaiolo di...
Cormano regista David Donatello 2022

Cormano, una regista in corsa per il David di Donatello 2022

Una regista di Cormano è in corsa per il David di Donatello 2022. Tra le opere selezionate dall’Accademia del Cinema Italiano per il prestigioso David...
Saronno verde

Saronno prima in provincia per consumo di suolo, la denuncia di Legambiente

Saronno in cima alla classifica provinciale per consumo di suolo. E’ quanto sottolinea Ambiente Saronno Odv, il circolo locale di Legambiente, a conclusione della...

Senago, un lungo lavoro dei Vigili del fuoco per liberare la strada per Cesate...

Dopo oltre due ore di lavoro da parte dei Vigili del fuoco con l’intervento di un’autogrù, la strada di collegamento tra Senago e Cesate...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !