HomeCRONACA -Busto Arsizio: dirotta un autobus, arrestato ma subito liberato, commette una rapina

Busto Arsizio: dirotta un autobus, arrestato ma subito liberato, commette una rapina

arresto arrestato polizia
foto repertorio

Un tunisino arrestato per avere dirottato un autobus armato di taglierino a Busto Arsizio, ha commesso una rapina poche ore dopo essere stato scarcerato.
Domenica mattina si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto di un tunisino di 29 anni, pluripregiudicato, che sabato pomeriggio a Busto Arsizio era salito su un autobus della linea urbana pretendendo di farsi accompagnare in stazione, malgrado il percorso di quella linea fosse differente, minacciando l’autista con un taglierino.
Erano le 14.30 di sabato quando alla fermata del Cimitero di via Favana è salito sul mezzo un uomo in evidente stato di ebbrezza alcolica chiedendo se l’autobus fosse diretto alla stazione. Alla risposta negativa, l’uomo si è seduto vicino al conducente il quale, considerando lo stato di alterazione alcolica del giovane, non ha tardato a chiamare un collega per controllarlo.

Alla fermata successiva è salito sul mezzo il controllore che ha invitato il tunisino a scendere per prendere la linea corretta diretta alla stazione. Dopo un primo rifiuto e un breve alterco l’uomo ha estratto un taglierino dalla tasca dei pantaloni minacciando il controllore e intimandogli di scendere dal mezzo seguendolo.

Busto Arsizio: minaccia l’autista del bus con un taglierino per farsi accompagnare in stazione

L’autista in quel frangente ha ripreso la marcia ma il tunisino è riuscito a risalire sull’autobus raggiungendo l’autista ed intimandogli, sotto la minaccia della lama affilata, di non effettuare nessun’altra fermata e dirigersi direttamente in stazione. La pattuglia del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, nel frattempo allertata dal conducente del mezzo che istruito dagli agenti fingeva di parlare con la madre fornendo in questo modo notizie sui propri spostamenti, è riuscita ad intercettare l’autobus interrompendone la corsa e bloccando fulmineamente lo straniero prima che potesse causare un qualunque danno all’autista o alle due anziane donne rimaste fino a quel momento a bordo del mezzo.

Tratto in arresto, anche in collaborazione con il Commissariato Legnano al quale era già stata diramata la nota, per i reati di violenza privata, interruzione di pubblico servizio, violenza a pubblico ufficiale e porto di oggetto atto ad offendere, l’uomo è stato posto in libertà nella mattinata di ieri dopo la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Busto Arsizio.

Busto Arsizio, rapina nel negozio etnico, è lo stesso arrestato qualche ora prima e liberato

Dopo qualche ora, poco prima delle 18 di ieri, è giunta una telefonata da un negozio etnico in via Miani con la quale veniva segnalato che un uomo armato di coltello aveva appena commesso una rapina.

Altre pattuglie della Polizia, prontamente giunte sul posto, hanno raggiunto il richiedente che stava seguendo il rapinatore permettendone l’arresto, non senza difficoltà vista la resistenza messa in atto dall’uomo.
Il richiedente ha poi riferito che, poco prima, l’uomo fermato era entrato nel negozio minacciandolo subito dopo con un grosso coltello per farsi consegnare una birra. Spaventato, il titolare del negozio ha consegnato la bottiglia di birra all’uomo che si è dato a precipitosa fuga gettando il coltello in una siepe, dove è stato ritrovato dai poliziotti.

Le manette sono così scattate ai polsi del rapinatore, rivelatosi essere lo stesso tunisino liberato poche ore prima dopo l’arresto per il dirottamento dell’autobus.
Accompagnato negli uffici del Commissariato ha continuato a mantenere un comportamento aggressivo e, con una mossa fulminea, allo scopo di ferirsi si è scagliato contro il telaio di una finestra, danneggiandola.

Questa volta per il tunisino si sono aperte le porte del carcere di Busto Arsizio dove è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

green pass

Scatta il Super Green Pass, cos’è, dove serve, come scaricarlo.

E’ il momento del “Super Green pass”, la nuova certificazione rilasciata solo in caso di vaccinazione anti Covid o di guarigione. Dal 6 dicembre...

Garbagnate: i vigili del fuoco celebrano Santa Barbara, caserma aperta al pubblico I VIDEO

Per una volta la sirena del carro dei pompieri non segnala alcun incendio imminente. Nel pomeriggio di domenica 5 dicembre, grandi e piccoli hanno...

Covid, appello dei sindaci dell’Asst Rhodense, da Bollate a Solaro, da Paderno Dugnano e...

I sindaci dei comuni che fanno riferimento all’Asst Rhodense hanno lanciato un appello alla prudenza e all’attenzione per contenere la diffusione del virus. La...
treno notte polizia

Doppia violenza sessuale sul treno e in stazione tra MIlano e Varese: due uomini...

Due uomini sono stati arrestati perché sospettati di essere gli autori della duplice violenza sessuale consumata sul treno della linea Milano-Varese venerdì sera. Secondo quanto...

Pattinaggio, da Origgio alla Colombia: Andrea Cremaschi racconta il suo oro mondiale I VIDEO

In Italia, il pattinaggio non è di certo lo sport più diffuso. Ma le rotelle scalpitano e nei vivai nascono giovani eccellenze che in...
coda polaris vaccino

Da Solaro a Carate Brianza per la terza dose: coda in piedi e al...

Destinazioni scomode, tempi d’attesa lunghi, coda e disagi: la terza dose di vaccino anti Covid può diventare un’odissea, come quella vissuta da una donna...
carabinieri donna precipita

Ragazzo di Turate accoltellato a Gerenzano, forse futili motivi

Dev’essere ancora chiarito quanto successo ieri sera, intorno alle 21.30, nei pressi della stazione di Gerenzano e Turate, dove un’ambulanza del 118 ha soccorso...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !