HomeBUONO A SAPERSII cani anti-Covid dei carabinieri addestrati con i pazienti del Sacco di...

I cani anti-Covid dei carabinieri addestrati con i pazienti del Sacco di Milano | VIDEO

cani anti covidNella primavera 2021 l’Università degli Studi di Milano e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per l’impiego di cani del Centro Cinofili Carabinieri di Firenze nell’individuazione di soggetti affetti da Covid-19.

La fase esecutiva del progetto è stata affidata alla Direzione dell’U.O.C. Microbiologia, Virologia Clinica e Diagnostica delle Bioemergenze, nella persona del direttore, la Professoressa Maria Rita Gismondo e al Comando Interregionale Carabinieri “Pastrengo”.

Nelle fasi addestrative sono stati impiegati cani di razza “pastore tedesco”: “Max” e “Berla”.

Inizialmente, le unità cinofile hanno operato su campioni di garze impregnate di sudore, prelevato a persone affette da Covid-19 e a soggetti già risultati negativi al tampone molecolare. Contando sulle capacità olfattive dei cani addestrati nel distinguere gli odori, Max e Berla sono stati indotti a fiutare i pazienti infetti.

L’addestramento si è svolto in un’area interna dell’Ospedale “L. Sacco”, priva di possibili distrazioni e soprattutto esente da potenziali fonti di contaminazione olfattiva.

Le persone volontarie, interessate allo studio, sono tutti pazienti ricoverati presso la U.O.C. di Malattie Infettive dell’ospedale “L. Sacco”, con documentata positività al tampone molecolare rino-faringeo.

I campioni sono stati approntati con garze sterili asportando il sudore dalla zona ascellare e inguinale con le dovute cautele sanitarie; ogni prelievo è stato eseguito in condizioni di sterilità del campione, evitando qualsiasi rischio di contaminazione. Ogni garza, infatti, è stata posta in un contenitore sterile, sigillato e contenente un codice univoco, in modo da rispettare la privacy del paziente, pur consentendo la completa tracciabilità del campione. Nelle varie fasi dell’addestramento, ad ogni paziente, è stato eseguito un doppio prelievo, per consentire la ricerca in parallelo da parte di ciascun cane.

Da aprile 2021 a ottobre 2021, sono stati utilizzati 427 campioni di sudore, appartenenti a 127 pazienti, di età compresa tra i 21 e gli 86 anni, di cui 54% di sesso femminile e 46% di sesso maschile. I cani hanno individuato i positivi, a prescindere dal sesso e dalla carica virale, poiché il loro impiego si è focalizzato sulla individuazione e memorizzazione dello specifico odore da ricercare. La successiva fase addestrativa ha interessato la discriminazione di altri odori presenti nel campione, escludendoli dalla “memoria olfattiva” del cane, come, ad esempio, la plastica del contenitore sterile, i dispositivi di protezione individuale del personale sanitario e il materiale di cui era composta la stessa garza.

Realizzata la fase dell’imprinting olfattivo dei due cani, si è passati alle prove su individui positivi al Covid-19 presso l’HuB tamponi dell’Ospedale “L. Sacco”. Fase del progetto particolarmente utile perché supera il mero contesto addestrativo simulato per evidenziare già uno scenario reale.

Il protocollo è stato sviluppato garantendo la massima sicurezza degli operatori e dei cani impiegati, attraverso l’effettuazione di periodici tamponi molecolari rino-faringei agli operatori e tamponi salivari con visita clinica ai cani in addestramento.

Cani anti-Covid: risultati sorprendenti dell’addestramento all’ospedale Sacco

I risultati sono sorprendenti: i due esemplari addestrati Berla e Max hanno “fatto centro”, riconoscendo pazienti positivi al Covid, rispettivamente nel 74% e nel 90% dei casi, considerando anche 5 false segnalazioni  di pazienti influenzati ed ex Covid. 

Il progetto, che ripercorre analoghe iniziative realizzate in ambito internazionale, ha visto la recente visita di ufficiali della Polizia di Dubai alle recenti attività addestrative svolte dai Carabinieri del Centro Cinofili presso l’Ospedale “L. Sacco”.

Gli esiti della sperimentazione in atto, frutto della collaborazione tra il personale dell’Ateneo milanese e gli Ufficiali del Comando Interregionale Carabinieri “Pastrengo” rappresentano un primo step di ricerca, da rassegnare al Comando Generale dell’Arma per le valutazioni che riterrà di sviluppare con gli Organi Istituzionali Centrali in funzione delle esigenze di sicurezza dei cittadini.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Covid, i Presidenti di Regione a Roma. Fontana: “Superare il sistema dei colori e...

Proprio nei giorni di elezione del Presidente della Repubblica, i Governatori di Regione, tra cui anche il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, si...
Bollate addio Vito Brotto

Bollate, addio a Vito Brotto, un “grande” che gestì per anni “Il mago di...

Addio a Vito Brotto, un “grande” che gestì per anni “Il mago di Oz” a Novate Milanese. Si è spento improvvisamente a 72 anni un...

Bollate, arrivano i nuovi cestini “green” nei parchi

Sono in tutto 60 i nuovi cestini installati in alcuni dei parchi di Bollate, tutti realizzati in plastica riciclata. Il progetto, voluto dall’Assessorato all’Ambiente, è...

Pensioni, pagamento anticipato, agli ultimi dell’alfabeto servirà Green pass

Pagamento anticipato delle pensioni anche per il mese di febbraio, ma gli ultimi in ordine alfabetico dovranno presentare il Green Pass all’ufficio postale. Come...
Saronno Spaccata

Saronno, ingresso del Municipio sfondato da uno scooter: “Vendetta di un 31enne”

Incappucciato e a tutta birra con lo scooter contro l'ingresso del Muncipio di Saronno. E' stato individuato chi nella notte tra venerdì e sabato...
Polizia locale Limbiate

Senago, auto del Consiglio d’Europa rubata a Saronno e ritrovata dalla Polizia Locale

Un'auto del Consiglio d’Europa, rubata a Saronno, è stata ritrovata dalla Polizia Locale a Senago. La Polizia Locale ha ritrovato nella mattinata di lunedì un’auto...
Bollate Ciro parrucchiere

Bollate, Stefania Orlando fa spogliare Ciro il parrucchiere: è ospite di Guess my age

Ieri sera tantissimi bollatesi guardando la trasmissione di TV8 “Guess My Age” hanno individuato tra i concorrenti uno storico parrucchiere di Bollate, conosciuto da...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !