HomeBOLLATESEBollate, l'addio di Cascina del Sole al "bidello" Pasquale

Bollate, l’addio di Cascina del Sole al “bidello” Pasquale

Bollate bidello Pasquale
Pasquale Barbuto

Bollate saluta l’amato “bidello” Pasquale.

Le parole che leggerete nelle prossime righe, ce le hanno dettate a voce decine di bambini, alunni della Scuola Elementare “Don Milani” di Cascina del Sole.

E con loro, i genitori, gli insegnanti, i dirigenti scolastici e molte persone comuni. Tutti loro hanno perso improvvisamente un grande amico, il collega e collaboratore prezioso che ogni luogo educativo vorrebbe avere tra le mura e nei cuori che ne animano la vita.

Pasquale Barbuto, il bidello che da 20 anni accoglieva gli scolari e custodiva con cura e gentilezza il plesso di via Coni Zugna, se n’è andato per sempre nella sera di lunedì, colpito improvvisamente da un malore fatale. Aveva 63 anni e lascia la moglie e una figlia, amatissime.

La notizia è arrivata in poche ore a quel mondo famigliare di cui Pasquale sembrava far parte da sempre. La scuola, con i suoi piccoli ospiti, il personale didattico e le esigenze di un dovere quotidiano svolto in maniera irreprensibile, rivelano oggi il ricordo di un uomo che ci commuove profondamente.

Era il sorriso che salutava i nostri bambini, prima che corressero in classe – ci dicono alcune mamme – Sembrava nato per questa missione, Pasquale. Quella di aiutare ogni piccolo scolaro ad affrontare la scuola come un momento bello, pieno di vita e di scoperte, con le prime soddisfazioni e le inevitabili delusioni”.

A Pasquale piaceva incantare con i ricordi della sua infanzia a Crotone, in Calabria, piccoli racconti che portavano il sorriso e la serenità tra i banchi, nelle classi in attesa dell’insegnante o nei momenti di intervallo. Sapeva consolare, calmare, rasserenare le situazioni turbolente, mostrare ai piccoli la bellezza, la curiosità di un’esperienza nuova come quelle di coltivare un orto nei giardini della scuola.

Sempre disponibile, di una gentilezza straordinaria, pronto a risolvere gli inconvenienti, con calma e simpatia. Andava oltre il proprio dovere, Pasquale, perché amava le persone e se ne curava. I bambini lo adoravano e per loro questo addio sarà molto difficile. Ci terremo vicini, come lui è stato vicino ai nostri figli. Con tutto il cuore”.

Sono ancora le parole dei genitori che hanno conosciuto e affidato ogni mattina le loro piccole donne e i loro piccoli uomini, con fiducia, alla professionalità responsabile e all’eccezionale “capacità di prendersi cura” che Pasquale possedeva senza risparmio, al servizio della Scuola e dei suoi valori.

Questa parola, Scuola, spesso tenue e così distante dal pensiero comune, vogliamo scriverla, per Pasquale Barbuto, con la lettera maiuscola. Perché uomini come lui hanno saputo onorarla, con lo spirito dei giusti e la passione più sincera.

Nel segno di una dedizione assoluta che noi e i nostri figli dobbiamo saper custodire, per sempre, nella memoria. Sarà questo tesoro civile a illuminarci la vita. Caro Pasquale, grazie, ancora, per questo e per tutte le cose buone.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

GIanetti carpenedolo

Gianetti Ceriano, licenziamenti confermati anche in appello

Caso Gianetti Ruote, il Tribunale di Monza in appello ha riconosciuto l'attività antisindacale dell'azienda ma non ha revocato la procedura di licenziamento. Sentenza che...

Garbagnate, investita dal Malpensa Express: morta una donna. Treni in ritardo tra Milano e...

Ritardi di un'ora per i treni in partenza da Milano Cadorna a causa dell'investimento di una donna all'altezza di Garbagnate Milanese. Sarebbe una donna...
Fontana Lombardia

Covid, la Lombardia resta zona gialla. Fontana: “Dobbiamo rimettere in moto l’economia e la...

Anche per la prossima settimana la Lombardia resterà in zona gialla. La decisione, presa nel consueto monitoraggio settimanale della cabina di regia di Iss...
sciopero treni

Trenord, sciopero dei treni il 30 gennaio: nessuna fascia di garanzia

Nuovo sciopero del personale di Trenord. Questa volta l'agitazione è in programma per domenica 30 gennaio. In Lombardia i treni regionali, suburbani e il...

Incidente a Cislago: investita sulle strisce, atterra l’elisoccorso

  Non si troverebbe in gravi condizioni la donna che questa mattina, dopo le 9.30, è stata travolta da un’auto sulla Varesina a Cislago....
prima pagina notiziario

Caos tamponi, famiglie disperate; Cusano, scomparso da un mese, indagini per omicidio | ANTEPRIMA

L’apertura del Notiziario del 28 gennaio è dedicata al caos tamponi che sta mettendo in difficoltà moltissime famiglie della nostra zona. Da Bollate a...
auto medica areu

Paullo, incidente sul lavoro, operaio folgorato da alta tensione in cima ad un ponteggio

Un nuovo gravissimo incidente sul lavoro in questo gennaio nero in Lombardia: a Paullo un operaio di 30 anni è rimasto folgorato dopo avere...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !