HomePrima PaginaDonne molestate e festini, nuove telecamere nei sottopassi fra Caronno e Cesate

Donne molestate e festini, nuove telecamere nei sottopassi fra Caronno e Cesate

Alla stazione di Caronno e in molti altri punti cruciali della città arriverà una ventina di nuove telecamere, che potenzieranno ulteriormente un sistema di videosorveglianza sempre più innovativo e capillare. Un’esigenza molto sentita, soprattutto nei sottopassi perché è qui che si rischia di più: molti pendolari hanno segnalato la presenza di ragazzini che molestano le donne dirette alle banchine dei treni, ma anche di festini notturni nei quali vengono lasciati rifiuti e imbrattati i muri (in più occasioni anche le vecchie telecamere).

Dopo la sostituzione degli impianti non più funzionanti, s’interverrà nel sottopasso di collegamento con la stazione ferroviaria di Cesate, in quelli fra piazza Cardinal Ferrari e via Montegrappa, in via Maiella e fra le vie Nino Bixio e Guglielmo Oberdan. Saranno inoltre potenziate le attuali telecamere della stazione e del sottopasso pedonale di collegamento tra corso Italia e via Monsignor Banfi.

Ecco gli altri luoghi dov’è stato deciso, in accordo col comandante della polizia locale Elisabetta Ciccolella, di posizionare le nuove telecamere: boschetti fra le vie Boccaccio e Monsignor Banfi e in via Lambro (dove ci sono parecchie discariche abusive), fra le vie Lazzaretto e Olona (meta di spacciatori e tossicodipendenti), nell’area verde fra le vie Oberdan e Nino Bixio, lungo la tangenzialina (tratto fra le vie San Giuseppe e Tagliamento, anche questo preso di mira dagli scaricatori abusivi), nell’area retrostante il centro commerciale Tigros, in via al Cimitero (all’altezza dei cassonetti Humana), fra le vie Santa Margherita e Adua (dove si trova il Bar Como), al Parco Salvo D’Acquisto e al parco sul retro della scuola elementare Ignoto Militi, in piazza Aldo Moro e nel parcheggio pubblico di via Dante (tutti luoghi ad alta densità di aggregazione). Saranno anche integrate alcune postazioni di ripresa già esistenti: in piazza Pertini, in via Adua, nel centro di controllo della polizia locale e all’Acquedotto Pubblico.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

GIanetti carpenedolo

Gianetti Ceriano, licenziamenti confermati anche in appello

Caso Gianetti Ruote, il Tribunale di Monza in appello ha riconosciuto l'attività antisindacale dell'azienda ma non ha revocato la procedura di licenziamento. Sentenza che...

Garbagnate, investita dal Malpensa Express: morta una donna. Treni in ritardo tra Milano e...

Ritardi di un'ora per i treni in partenza da Milano Cadorna a causa dell'investimento di una donna all'altezza di Garbagnate Milanese. Sarebbe una donna...
Fontana Lombardia

Covid, la Lombardia resta zona gialla. Fontana: “Dobbiamo rimettere in moto l’economia e la...

Anche per la prossima settimana la Lombardia resterà in zona gialla. La decisione, presa nel consueto monitoraggio settimanale della cabina di regia di Iss...
sciopero treni

Trenord, sciopero dei treni il 30 gennaio: nessuna fascia di garanzia

Nuovo sciopero del personale di Trenord. Questa volta l'agitazione è in programma per domenica 30 gennaio. In Lombardia i treni regionali, suburbani e il...

Incidente a Cislago: investita sulle strisce, atterra l’elisoccorso

  Non si troverebbe in gravi condizioni la donna che questa mattina, dopo le 9.30, è stata travolta da un’auto sulla Varesina a Cislago....
prima pagina notiziario

Caos tamponi, famiglie disperate; Cusano, scomparso da un mese, indagini per omicidio | ANTEPRIMA

L’apertura del Notiziario del 28 gennaio è dedicata al caos tamponi che sta mettendo in difficoltà moltissime famiglie della nostra zona. Da Bollate a...
auto medica areu

Paullo, incidente sul lavoro, operaio folgorato da alta tensione in cima ad un ponteggio

Un nuovo gravissimo incidente sul lavoro in questo gennaio nero in Lombardia: a Paullo un operaio di 30 anni è rimasto folgorato dopo avere...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !