HomeBUONO A SAPERSIStop alla plastica monouso dal 14 gennaio: multe fino a 25mila euro

Stop alla plastica monouso dal 14 gennaio: multe fino a 25mila euro

Come negli altri paesi membri dell’Unione Europea, da venerdì 14 gennaio anche in Italia entrerà in vigore la Direttiva antiplastica Sup (Single use plastic), la legge che vieta l’utilizzo di plastica monouso, degradabile e non compostabile. L’obiettivo è quello di porre un grosso freno all’inquinamento dovuto a tale materiale: si stima infatti che circa il 50% dei rifiuti dispersi sulle spiagge del nostro continente sia costituito da prodotti di plastica usa e getta.

L’elenco dei prodotti banditi comprende:

  • posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette)
  • piatti
  • cannucce, tranne quando rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva 90/385/CEE o della direttiva 93/42/CEE)
  • bastoncini cotonati (tranne quando  rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva  90/385/CEE del Consiglio o della direttiva 93/42/CEE del Consiglio)
  • agitatori per bevanda
  • aste da attaccare a sostegno dei palloncini, tranne i palloncini per uso industriale o altri usi e applicazioni professionali che non sono distribuiti ai consumatori, e relativi meccanismi
  • contenitori per alimenti in polistirene espanso, vale a dire recipienti quali scatole con o senza coperchio, usati per alimenti che soddisfano congiuntamente i seguenti criteri: sono destinati al consumo immediato, sul posto o da asporto; sono generalmente consumati direttamente dal recipiente; sono pronti per il consumo senza ulteriore preparazione, per esempio cottura, bollitura o riscaldamento, compresi i contenitori per alimenti tipo fast food o per altri pasti pronti per il consumo immediato, a eccezione di contenitori per bevande, piatti, pacchetti e involucri contenenti alimenti
  • contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi
  • tazze o bicchieri per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi

Tutti questi articoli non potranno più essere venduti (salvo esaurimento scorte), pena una sanzione da 2.500 a 25.000 euro, aumentata fino al doppio del massimo in caso di immissione sul mercato di un quantitativo di prodotti del valore superiore al 10% del fatturato del trasgressore.

Il divieto non si applica ai prodotti biodegradabili e compostabili con percentuali di materia prima rinnovabile uguali o superiori al 40% e, dal 1° gennaio 2024, superiori almeno al 60%, come indicato dall’art. 5 del decreto legislativo 196/2021 che attua la direttiva Ue 2019/904.

Per quanto riguarda la plastic tax italiana, che sarebbe dovuta entrare in vigore proprio nel corso di questo gennaio 2022, bisognerà attendere il 2023, dato che è stato confermato il suo rinvio.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cislago, incendio in pieno centro, brucia l’ex Casa del popolo | FOTO

Incendio in un edificio storico del centro a Cislago. Verso le 10 l’allarme per fiamme e fumo dall’ex Casa del Popolo in via 4...

L’incidente aereo a Cislago rimane un mistero: scherzo o un meteorite?

Resta il mistero sulla segnalazione di caduta di un velivolo ieri a Cislago, in fondo alla via Cavour (dove si trova la fontana all'incrocio...

Erba, treno travolge auto al passaggio a livello, morto un uomo | FOTO

Un uomo di 57 anni è morto sul colpo questa mattina poco prima delle 9 ad Erba in seguito all’impatto di un’auto con un...
rovello vigili del fuoco

Rovello Porro, auto contro il guard-rail a lato della ferrovia

Momenti di paura ieri sera a Rovello Porro per un’auto fuori controllo finita contro il guard-rail che costeggia la linea ferroviaria Saronno-Como. L’incidente si è...
saronno guardia di finanza

Saronno, arresto e sequestro di beni per procurato fallimento di una società

Un imprenditore di Saronno è stato arrestato dalla Guardia di Finanza con il contestuale sequestro di beni per oltre 500mila euro, per il fallimento...
elicottero cislago ricerche

Ricerche sospese per il presunto incidente aereo tra Cislago, Turate e Gerenzano

Ricerche sospese senza esito dopo oltre due ore di ricognizioni ieri sera tra Cislago, Turate e Gerenzano, dove era scattata una maxi emergenza per...
cagnolina cesano maderno

Morta la cagnolina abbandonata tra i rifiuti a Cesano Maderno

È morta la piccola cagnolina maltese trovata tra i rifiuti in Brianza. Purtroppo non ce l’ha fatta la cucciola abbondonata tra l’immondizia a Cesano Maderno...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !