Autore: Sara Giudici

 I volontari del Cai  di Saronno sono andati domenica a fare la prima perizia sul rifugio del sodalizio protagonista di un incendio nella giornata di lunedì scorso. Ancora non ci sono certezze sulle origini delle fiamme che potrebbero essere partite all’esterno dell’edificio di proprietà dell’associazione saronnese dal 1975. Il presidente Antonio Renoldi ha detto che i danni sono consistenti e che la struttura è al  momento inagibile. Ulteriori dettagli su numero del Notiziario in edicola  venerdì 12 settembre.

Leggi tutto

E' morto dopo due giorni di ricovero in condizioni gravissime all'ospedale di Niguarda il motociclista saronnese che martedì mattina era rimasto vittima di un incidente in via Bellavita, a Saronno. Patrizio Delussu, 42 anni, abitava a Saronno, in via Colombo, lavorava alla pizzeria Pazzaria di via Volonterio, da studente aveva frequentato l'Ipsia Antonio Parma. Martedì mattina erano da poco passate le 11 quando si è verificato l'impatto tra la Renault Clio che procedeva verso il quartiere Prealpi dalla Cassina Ferrara e lo scooter condotto da Patrizio che era già all'interno della rotonda. L'impatto non sarebbe stato particolarmente violento, ma il 42enne è finito a terra…

Leggi tutto

Incidente mortale nella notte a Saronno: poco dopo le 23 di sabato, una 23enne ucraina è stata colpita da una Fiat Punto guidata da una donna. La giovane si trovava seduta sul ciglio del marciapiede in via Primo Maggio a poca distanza dal teatro cittadino. La vittima è finita a terra sull'asfalto e per lei non c'è stato scampo. A nulla sono valsi i soccorsi subito prestati dall'automedica e dal personale della Croce azzurra. A restare senza vita sull'asfalto è stato il corpo di Viktoriia Medentsi, di origine ucraina, residente a Caronno Pertusella. L'automobilista che l'ha investita, una donna di 55 anni, inizialmente si…

Leggi tutto

Si è spento all'età di 92 anni Felice Ferrario, uno tra gli ultimi testimoni della tragedia dell'Armir, la sciagurata spedizione italiana in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale. Saronnese doc, classe 1922, Ferrario fu arruolato nel 37esimo reggimento fanteria, Divisione Ravenna, con la quale fu mandato verso le rive del Don, nell'estate del 1942, quando non aveva ancora compiuto 20 anni. Dopo sofferenze indicibili, rimase comunque tra i superstiti: raccontò la sua esperienza in un libro, “37° reggimento fanteria Ravenna” da cui furono presi e pubblicati alcuni stralci anche dalla rivista Focus. Nel testo, conosciutissimo in città, Felice Ferrario racconta…

Leggi tutto

E' arrivata stamattina al tribunale di Busto Arsizio la sentenza di condanna all'ergastolo, così come richiesto dal pubblico ministero Nadia Calcaterra e come auspicato dalla famiglia e dall'associazione antiracket Sos Italia Libera, per Alex Maggio il 33enne che lo scorso 3 agosto aveva ucciso a calci e pugni Maria Angela Granomelli nel suo negozio in corso Italia. Una sentenza che ha fatto molto discutere in città dove la ferita del delitto compiuto in pieno centro senza che nessuno trovasse il corpo della vittima per diverse ore è ancora aperta. Sul notiziario in edicola venerdì 13 giugno tutti i commenti dei…

Leggi tutto

– Stamattina nel Tribunale di Busto Arsizio il pubblico ministero Nadia Calcaterra ha chiesto l'ergastolo, la condanna massima, per Alex Maggio il 33enne che lo scorso 3 agosto a Saronno ha ucciso a calci e pugni la 60enne Maria Angela Granomelli nel suo negozio di corso Italia. Una richiesta arrivata nonostante l'imputato abbia ottenuto il rito abbreviato che permette di avere un sensibile sconto di bene. La sentenza dovrebbe arrivare già il prossimo 10 giugno dopo che il gup Alessandro Chionna avrà ascoltato eventuali repliche dell'accusa e della difesa. A suscitare scalpore in aula anche le 5 perizie degli esperti che hanno…

Leggi tutto

Con un elevatissimo tenore di vita fatto di viaggi a Dubai, tornei di golf in Sud America, vacanze in barca a vela, sponsorizzazioni in diverse manifestazioni automobilistiche un noto commercialista ha attirato l'attenzione della Guardia di Finanza anche perchè dichiarava un reddito inferiore a quello dei suoi dipendenti. Partendo da qui le Fiamme gialle hanno avviato una serie di accertamenti che hanno messo in luce una vera e propria associazione a delinquere, diretta dal commercialista, arrestato martedì mattina, con l’aiuto di due sue fedeli collaboratrici ora agli arresti domiciliari. Nel corso delle indagini sono state eseguite 31 perquisizioni in Lombardia,…

Leggi tutto

E' andato ben oltre i palpeggiamenti provocando anche delle lesioni alla sua vittima il 43enne arrestato dai carabinieri della compagnia di Saronno con le accuse di violenza sessuale aggravata e lesioni personali. Sulla vicenda vige il massimo riserbo per proteggere la privacy della piccola che frequenta la scuola elementare. Proprio per questo i carabinieri non hanno reso npubblico ne il comune in cui vive la bimba, ne elementi sull'identità dell'arrestato. A dare il via alle indagini è stata la mamma che insospettita dal comportamento della bimba e da alcune frasi dette dalla figlia ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. Sembrerebbe…

Leggi tutto

Oltre 150 persone hanno partecipato sabato pomeriggio a Saronno ai funerali di Angelo Alberti l'86enne ucciso martedì sera dal figlio 46enne Luca che l'ha colpito con una coltellata, e recidendo un'arteria, ne ha provocato la morte. Un tragedia famigliare che ha profondamente scosso la città, dove Angelo Alberti era conosciuto. Durante l'omelia del rito funebre, don Armando Cattaneo ha ricordato la vita, piena di difficoltà del saronnese, provato dall'Alzheimer, ma anche la necessità di stare vicino ai figli del defunto anche a Luca. La salma del saronnese è stata quindi tumulata al cimitero di via Milano. Torneremo sulla vicenda con ulteriori dettagli sul numero de "il…

Leggi tutto

Dopo un lungo interrogatorio nella notte, è crollato ed ha confessato l'omicidio Luca Alberti, 45enne figlio di Angelo Alberti, l'86enne trovato morto intorno alle 20 di martedì sera nella sua casa di Saronno. L'uomo è stato colpito con 5 o 6 coltellate di cui una fatale all'addome. A chiamare il 118 è stato proprio il figlio della vittima che si trovava a casa con lui, in un appartamento di viale Santuario, proprio di fronte all'edificio Cinquecentesco che è tra i simboli della città. Sul posto sono arrivate due ambulanze ma per l'anziano non c'era più nulla da fare. Dai primissimi accertamenti, l'anziano…

Leggi tutto