Home Blog Pagina 2

Siringhe nel parco vicino a scuola, genitori preoccupati a Caronno

Una delle siringhe triovate nel parco vicino all’elementare Ignoto Militi

E’ allarme, nel parco annesso alla scuola elementare Ignoto Militi di Caronno Pertusella, per alcune siringhe trovate sul prato. Chi frequenta abitualmente l’area verde è preoccupato, “perché è evidente che vengono persone che si drogano”.

I tossicodipendenti si isolano qui perché è una zona nascosta, al riparo da occhi indiscreti, per fare uso di stupefacenti dopo averli acquistati dagli spacciatori nella zona boschiva del torrente Lura, dove gli agricoltori non si stupiscono più di trovare siringhe nei loro campi coltivati.

Sembrava che la piaga della droga iniettata in vena fosse un ricordo del passato, invece continua ancora e la gente dice di sentirsi poco sicura. Basti pensare agli ultimi ritrovamenti: nel verde dietro il Lidl e sull’angolo fra via Manzoni e corso della Vittoria, dove ne erano state infilate alcune in un tubo inserito in un’aiuola.

I funzionari dell’Ufficio Ecologia raccomandano: “Quando si riscontrano queste situazioni, avvisateci immediatamente, perché così possiamo fare intervenire gli operai di Econord per far bonificare l’area”. 

Spaccio di droga sul confine, incassi in euro e franchi svizzeri; arrestato

spaccio confine I carabinieri di Lurate Caccivio hanno arrestato in flagranza di reato, E.B., 24 enne, cittadino marocchino, in Italia senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane è stato sorpreso a spacciare droga nella zona boschiva che si sviluppa e costeggia via Gironico di Montano Lucino, a breve distanza dalla confine con la Svizzera: in tasca infatti aveva denaro contante, quasi certamente provento di spaccio, sia in euro che in franchi svizzeri.

I carabinieri della compagnia di Cantù,  nell’ambito di un servizio predisposto a seguito dell’evidenza di una zona di spaccio, si sono infiltrati nella boscaglia mimetizzandosi e accerchiando la postazione di spaccio.

In quel luogo, E.B. è stato notato mentre tagliava e confezionava sostanza stupefacente. Sorpreso, ha tentato la fuga, dimenandosi e colpendo con calci e pugni gli operanti che sono comunque riusciti a bloccarlo.

Perquisito, è stato trovato in possesso di cocaina (dal peso di 55 grammi avvolti in 2 involucri di cellophane) 570 euro, 140 franchi svizzeri, un telefono cellulare, tutto posto in sequestro penale. L’arrestato è stato condotto in carcere a Como a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Garbagnate, agli arresti domiciliari, ruba le offerte in chiesa e va in carcere | VIDEO

Garbagnate offerte chiesa I carabinieri di Garbagnate Milanese hanno identificato e arrestato l’uomo che nei giorni scorsi ha rubato le offerte in chiesa dopo avere forzato una porta della sacrestia. Il furto risale al 27 luglio scorso: il parroco della chiesa di Santa Maria Nascente ha denunciato che ignoti si erano introdotti in chiesa dopo avere forzato la porta della sacrestia e portando via il denaro nel contenitore delle offerte posto sotto il banchetto delle candele.

I carabinieri hanno iniziato le indagini visionando le immagini delle videocamere di sorveglianza della chiesa parrocchiale e hanno individuato il sospetto, 44enne, nullafacente, pregiudicato raggiunto nella sua abitazione di Garbagnate, dove era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Il giorno successivo i carabinieri hanno tratto in arresto l’uomo in esecuzione dell’ordinanza di carcerazione emessa dall’ ufficio di sorveglianza di Milano.

La denuncia come autore del furto all’interno della chiesa parrocchiale gli è costata la revoca dei domiciliari con conseguente trasferimento al carcere di San Vittore a Milano.

Meteo: arrivano temporale, vento e grandine, sia stasera che domani sera

meteo lombardiaTemporali e fenomeni meteo violenti in arrivo nelle prossime ore su buona parte della Lombardia. Tutti i siti meteo concordano nell’annunciare nelle prossime ore precipitazioni intense accompagnate da forti venti e probabili grandinate in diversi settori.
Una situazione che si ripeterà domani sera, lunedì, dopo la tregua prevista al mattino e al pomeriggio.
La situazione dovrebbe peggiorare in maniera significativa dopo le 18 ma è difficile prevedere con certezza dove avranno luogo i temporali più significativi.

Ecco cosa riporta il Centro Meteorologico Lombardo: “Sia ben chiara una cosa: tutti i settori sono potenzialmente a rischio”

Domenica 2 agosto, pomeriggio e sera 

Questo il quadro per le prossime ore:

“1) nelle ore serali e tardo-serali, rischio grandine anche di medie dimensioni in seno a celle temporalesche localmente intense in fascia pedemontana centro-occidentale e alte pianure di nord-ovest;

2) dalle ore 21 alle 01, possibile transito di intensi nubifragi nei settori basso e medio-padani lungo una seconda direttrice disposta indicativamente dal Pavese/Milanese al Bresciano-Gardesano, con possibili criticità idraulica e forti colpi di vento.

Meteo lunedì 3 agosto

A seguire, dopo una temporanea pausa delle precipitazioni e una prima parte di lunedì 3 con soleggiamento o cieli a nuvolosità variabile, nel corso del pomeriggio/sera di lunedì – con prosecuzione nella notte su martedì 4 – avrà luogo la fase frontale (conclusiva) di questo peggioramento, con definitiva sostituzione della massa d’aria padana (consistente calo termico dai monti al piano).

Alcuni comuni della zona si sono attivati con azioni preventive per cercare di limitare i danni, con la pulizia straordinaria di tombini e scarichi e con la consegna di sacchi di sabbia ai negozi, come accaduto a Paderno Dugnano 

Quest’ultima finestra temporalesca, che potrà portare nuove forti criticità specie nelle ore tardo pomeridiano-serali di lunedì, determinerà un severo “break” estivo con abbondanti precipitazioni e nubi compatte a protrarsi fino al mattino inoltrato di martedì”.

Rho, due donne morsicate da un cane finiscono in ospedale

ambulanza intossicati
foto di repertorio

Due donne sono state morsicate da un cane e sono finite in ospedale questa mattina a Rho. E’ successo poco dopo le 9,30 in via Pace, frazione Mazzo.

Ancora da ricostruire con precisione la dinamica dell’accaduto. Da fonte Areu si è appreso che due donne, C. M.,  di 72 anni  e M. L., di 51 anni, sono state morsicate alle mani da un cane e hanno riportato ferite non gravi.

Entrambe le donne infatti sono state trasferite codice verde
all’ospedale di Rho. Per effetturare i rilievi e ricostruire la dinamica dell’evento, sul posto sono interenuti i carabinieri della compagnia di Rho.

Distanziamento sui treni: retromarcia del governo, abolito su Trenord in Lombardia

Distanziamento sociale sui treni? Abolito, anzi no. È caos sulle nuove regole per contenere i contagi da Covid-19 sui i mezzi di trasporto.

“È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela”, dichiara il ministro della Salute Roberto Speranza annunciando una nuova ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. “Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus”.

In Lombardia, invece, si potranno continuare ad utilizzare il 100% dei posti a sedere e il 50% di quelli in piedi sui mezzi pubblici, almeno per il momento. La Regione ha firmato proprio venerdì un’ordinanza che prevede l’abolizione del distanziamento sociale sui mezzi pubblici. 

Su questa decisione si è espresso anche il Comitato Viaggiatori del nodo di Saronno: “Vediamo di buon occhio l’ordinanza di Regione Lombardia che ripristina il 100% dei posti seduti a bordo treno, nonostante il permanere dell’emergenza sanitaria. Si rimuove un pesante vincolo all’utilizzo anche in vista di settembre. Condizione chiave per cui questa concessione non porti a circostanze pericolose è però il controllo: sereno, senza la caccia all’uomo, costante”, scrivono in una nota. “Non smetteremmo mai di chiedere il ripristino del 100% del servizio del 20 febbraio 2020, altra condizione fondamentale verso una normalizzazione responsabile”.

Paderno, temporali in Lombardia: il Gor distribuisce sacchi a case a rischio allagamento

La Protezione civile di Paderno Dugnano è già operativa dopo l’allerta meteo per temporali forti su tutta la Lombardia previsti tra domenica e lunedì (qui le previsioni di 3bmeteo.com).

Già dal pomeriggio di sabato 1 agosto, i volontari del Gor padernese guidati dal comandante Simone Segna hanno distribuito sacchi di sabbia a residenti e negozianti del centro di Dugnano. Gli stessi che non più tardi di una settimana hanno assistito all’allagamento di case e negozi (qui i video che ci avete mandato). Ora per prevenire nuovi danni sono stati distribuiti sacchi di sabbia in attesa dell’ondata di maltempo. 

Solo nella giornata di venerdì 24 luglio hanno lavorato 10 volontari per tutto il giorno. Dalle 6 alle 23 hanno gestito 26 interventi d’urgenza per allagamenti in attività commerciali e box, piante pericolanti e distruzione grondaie da foglie e rami.

Nelle prossime ore è previsto l’abbassamento delle temperature di almeno 10 gradi che in queste ore hanno raggiunto i 37 gradi. Dal pomeriggio di domenica sulla Lombardia sono previsti forti temporali con grandine e raffiche di vento che si intensificheranno con l’avvicinarsi della notte. 

Caronno, serra di marijuana in casa: arrestato grazie a una soffiata

In carcere perché coltivava stupefacenti in casa. A mettere nei guai un caronnese è stata una soffiata: non si sa se di qualche vicino o di qualche conoscente che ha voluto tirargli un tiro mancino. “Andate a questo indirizzo – ha riferito ai carabinieri di Garbagnate Milanese, che da tempo tengono sotto pressione Caronno Pertusella nell’ambito di indagini anti-droga – Il proprietario di casa coltiva marijuana”.

I militari, su coordinamento della Procura di Busto Arsizio, sono andati a colpo sicuro: nel corso di un blitz nell’abitazione, hanno trovato ben 18 piante, piuttosto alte e in buona salute; a queste se ne aggiungevano 23 che invece erano più piccole. Venivano coltivate da tempo in una serra improvvisata.

Il caronnese, italiano, è così finito in manette e per lui si sono aperte le porte del carcere: sarà processato per direttissima.

Milano, poliziotti finti riders per le pizze, spacciatore cade in trappola

Polizia riderLa Polizia di Stato di Milano ha arrestato un uomo per droga, che poco prima aveva affrontato con toni minacciosi due agenti che si fingevano riders impegnati in una consegna di pizze a caccia di uno spacciatore non noto.

I poliziotti, in seguito ad un precedente intervento, avevano individuato un appartamento in via Padre Luigi Monti quale probabile luogo di spaccio.
Cominciati gli appostamenti per avere conferme, ieri verso l’ora di cena, i poliziotti del commissariato sono entrati nella palazzina fingendosi riders per la consegna di pizze a domicilio.
Gli agenti non hanno destato particolari sospetti ed hanno controllato tutta la palazzina fino a quando, arrivati all’ultimo piano, il loro atteggiamento non è piaciuto a un inquilino che si è accorto che non si trattava di fattorini.

I poliziotti, a quel punto, hanno iniziato a scendere le scale per uscire dallo stabile ma l’uomo, con fare aggressivo, ha inseguito gli agenti chiedendo con insistenza spiegazioni sulla loro presenza.

A quel punto gli agenti si sono qualificati come poliziotti in servizio e l’uomo ha cambiato subito atteggiamento: ha iniziato a manifestare segni evidentissimi di nervosismo e agitazione e i poliziotti hanno capito che poteva essere proprio lui la persona che stavano cercando.

È scattato un controllo personale e domiciliare e l’uomo, un trentunenne fotografo in ambito pubblicitario, è stato trovato con un chilo e 100 grammi di marijuana, divisa in 7 confezioni per distinguerne effetti e tipologia, e circa 100 grammi di hashish.

Gli agenti del Commissariato Garibaldi Venezia hanno, inoltre, rinvenuto e sequestrato tremila euro, verosimile provento dell’attività di spaccio, una macchina per confezionare la droga “sottovuoto”, dei sacchetti speciali in cellophane e un bilancino di precisione.

Trittico lombardo, lunedì mattina chiuse Saronno-Monza e Varesina, tra Origgio, Saronno, Solaro e Limbiate

ciciismo gara
Foto di Th G da Pixabay

Torna il grande ciclismo professionistico sulle strade della nostra zona, tra Origgio Saronno, Solaro e Limbiate. L’appuntamento è per lunedì 3 agosto, quando con partenza da Legnano, si correrà in un’unica gara il “Grande trittico lombardo” che raggrupperà, le tre classiche Agostoni, Bernocchi e Tre Valli Varesine.

Si tratta della prima gara per professionisti che si disputa in Italia dopo lo stop delle competizioni a causa della pandemia.
Per consentire lo svolgimento della competizione in piena sicurezza, è stata disposta per lunedì, a partire dalle 10 (con orari diversi, comune per comune) e sino alle 15, la chiusura temporanea al traffico di tutte le vie ed accessi che confluiscono sul percorso della gara ciclistica (ovvero lungo la Monza-Saronno e la provinciale 233 Varesina) ed alle intersezioni con lo stesso.

Il divieto di transito riguarderà qualsiasi categoria di veicolo, ad eccezione dei mezzi di soccorso, forze dell’ordine e dei veicoli inerenti l’organizzazione la manifestazione.
Il passaggio dei ciclisti, che partiranno da Legnano, è previsto, a seconda della velocità media, a Origgio (via Per Lainate), tra le 12,49 e le 12,54, a Saronno (via Galli, via Parma, Saronno-Monza) tra le 12,52 e le 12,58, a Solaro e Limbiate (lungo la Saronno-Monza) tra le 12,58 e le 13,06.
La carovana di ciclisti proseguirà poi verso Varedo, Desio e Lissone, per poi proseguire fino a Varese.

Ultime notizie

prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !