Auto nel mirino dei ladri, ad Arese non c’è pace

Finestrini in frantumi, navigatori e consolle smontate in tempo record. Ad Arese per le auto non c’è pace. Continua l’ondata di furti e danneggiamenti su tutto il territorio. E le foto diventano virali sui social network, dove sale la preoccupazione dei cittadini.

Nelle ultime settimane sono diversi i casi di auto razziate in un batter d’occhio. Non solo di notte e nelle zone più isolate, ma anche di giorno davanti alle scuole. Un altro fenomeno diffuso è quello di rubare borsette e oggetti personali sbadatamente lasciati sui sedili durante una commissione e l’altra. 

Così c’è chi dopo aver lasciato il proprio figlio a scuola si è ritrovato il finestrino sfondato. Ai danni per gli oggetti rubati si aggiunge quello ai veicoli, solo in alcuni casi poi si denuncia il fatto ai Carabinieri. L’attenzione e la preoccupazione lungo le strade di Arese sono alte. 

Solo settimana scorsa davamo notizia dell’Audi visitata nottetempo a cui i ladri hanno smontato in ogni sua parte il navigatore di serie installato nell’abitacolo. Un caso che poteva sembrare isolato, ma che invece pare inserito in una più ampia escalation di furti e danneggiamenti con decine di auto nel mirino dei malviventi.

LEGGI Arese, Bmw razziata dai ladri: smontato in tempi record il navigatore

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.