Villa Arconati: tulipani, narcisi e il ritorno del Codice Atlantico

Villa Arconati di Castellazzo punta quest’anno punta ad essere attrazione primaria nella prima città turistica d’Italia, Milano.

Per compiere questo salto di qualità la villa mette in campo numerose iniziative, ma due di esse meritano particolare attenzione.

All’apertura della Villa domenica 24 marzo il pubblico goderà di uno splendido giardino in cui sono stati piantumati lo scorso novembre ben 11.500 bulbi di tulipano e 8.160 bulbi di narciso per il progetto “Fioritura in Villa“.

Una volta fioriti, formeranno un grande disegno in stile barocco.

L’accesso al “giardino dei fiori” sarà consentito a fioritura iniziata: 3 euro con 2 bulbi inclusi e la possibilità di acquistarne altri a 1,50 euro l’uno. L’iniziativa è promossa da Fondazione Augusto Rancilio con Flower your Place e Cooperativa Sociale Onlus Demetra, con il sostegno della Pro Loco di Bollate.

Per l’altro grande evento invece bisognerà aspettare maggio: Villa Arconati-Far ospiterà due mostre dedicate a Leonardo Da Vinci, in concomitanza delle celebrazioni per i 500 anni dalla sua morte.

Ciò perchè la somma opera di Leonardo, il Codice Atlantico, fu costudito proprio nella villa nel Seicento, prima che gli Arconati lo donassero nel 1537 alla Biblioteca Ambrosiana.

L’iniziativa “A come Leonardo Arte, Architettura e Acqua” è invece l’altra iniziativa dedicata al 500° in Villa: un racconto per immagini che si sviluppa all’interno dei suoi ambienti.

Più dettagli su tutte le iniziative in Villa Arconati li troverete sull’ultima edizione de Il Notiziario.

Non perdetevi inoltre tutte le ultime notizie sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook!

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.