Home NORD MILANO Treno bloccato tra Bollate e Garbagnate, cosa è successo davvero? Dubbi sulla...

Treno bloccato tra Bollate e Garbagnate, cosa è successo davvero? Dubbi sulla prima versione di Trenord

bollate trenoCol passare delle ore affiorano anche molti dubbi sulla reale causa dell’incidente ferroviario che ieri sera ha bloccato per quasi due ore centinaia di pendolari sul treno 865 per Saronno, rimasto fermo tra Bollate e Garbagnate.

La prima versione ufficiale fornita ieri sera da Trenord attraverso i propri canali web è quella di “un ostacolo posato sui binari da parte di ignoti”. Ma per molti pendolari questa ipotesi farebbe fatica a reggere, mentre sarebbe più realistica quella di un pezzo perso dallo stesso treno che si è poi bloccato o, al limite da quello che lo precedeva.

“C’era ancora un po’ di luce, la zona non è facilmente raggiungibile, in orario di punta transitano treni con grandissima frequenza” -raccontano i pendolari nei diversi gruppi a loro dedicati su Facebook.

C’è anche l’ipotesi di “ferraglia trasportata dal vento”, forse una grondaia o una lamiera staccata, ma anche su questo molti si dicono perplessi, perchè il vento, forte al mattino e nel primo pomeriggio, a quell’ora era calato. 

Abbiamo raccolto la testimonianza di alcune persone presenti sul treno che raccontano di un forte colpo sentito sotto il pavimento nel primo vagone, con l’impressione addirittura che il treno per un istante si fosse sollevato dal binario, per poi frenare bruscamente fino a bloccarsi.

La maggior parte delle lamentele poi riguarda la totale mancanza di informazione per oltre un’ora (con il mancato utilizzo dell’interfono per gli annunci) e i tempi per l’arrivo dei soccorsi giudicati lunghissimi, considerando anche la vicinanza a Milano e al deposito di Novate Milanese da cui è partito il rimorchiatore che ha trainato il treno.

Al momento non c’è ancora una versione ufficiale definitiva da parte di Trenord sull’accaduto, che ha avuto effetti devastanti non solo per le centinaia di persone a bordo del treno (fino a 2 ore e 30 di ritardo sull’arrivo a destinazione) ma anche per le migliaia che hanno subito i ritardi degli altri treni sulla stessa direttrice.

E’ in corso un’indagine che vede impegnata anche la Polizia ferroviaria,  che dovrà fare luce sull’episodio  grave, ma che avrebbe potuto avere effetti ancora peggiori. 

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Coronavirus, Elisa De Panicis (l’influencer di Solaro): “Il Sud ha vinto sul Nord”

L'influencer di Solaro Elisa De Panicis torna al centro della polemica, questa volta per una sua uscita poco felice su Instagram a proposito del...
Mentana Saronno

Coronavirus: l’ordinanza (dei 1.200 morti) a Saronno vista da Enrico Mentana

L’ordinanza “catastrofista” del sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli, è stata citata anche sulla pagina Facebook di Enrico Mentana, direttore del Tg La7, fondatore di...

Coronavirus, la truffa del tampone a Solaro su La7: “Ho visto i truffatori”

Il caso della truffa dei falsi tamponi per il coronavirus finisce a La7 a L'aria che tira, dopo il nostro primo articolo (clicca qui...
bar cameriere

Coronavirus, i bar possono restare aperti dopo le 18 con servizio al tavolo

I bar della Lombardia  possono restare aperti da questa sera anche dopo le 18 purché servano ai clienti da bere al tavolo e non...

Coronavirus, donna di Bollate in quarantena: spacciatrice nella zona rossa di Lodi

Ci sarebbe la prima donna di Bollate in quarantena poiché sostiene di essersi recata a spacciare nella zona rossa del Lodigiano, come riferisce il...

prima pagina notiziario

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !