HomeNORD MILANOPaderno, Ferrovie Nord e il passaggio a livello di Palazzolo: "Chiusura totale...

Paderno, Ferrovie Nord e il passaggio a livello di Palazzolo: “Chiusura totale entro un mese”

Ferrovienord vuole chiudere per sempre il passaggio a livello di Palazzolo e lo comunica al sindaco di Paderno Dugnano con un anticipo di 30 giorni. E’ guerra tra l’Amministrazione comunale, la società di piazzale Cadorna e Regione Lombardia.

“Ai vertici della Regione ho esternato la mia contrarietà nel leggere la lettera di Ferrovie Nord che, nei contenuti, ha di fatto intimato al Comune di adottare un provvedimento di tale portata in 30 giorni, riservandosi in caso contrario l’avvio di procedure alternative”, spiega il sindaco Ezio Casati.

“Una comunicazione che non è stata anticipata da alcuna richiesta di incontro e approfondimento per condividere su un piano istituzionale la problematica, le ricadute sul territorio e ogni possibile eventuale soluzione”.

La possibilità di chiudere l’attraversamento di via Coti Zelati è paventata fin dal 2008, quando la stazione di Palazzolo è stata riqualificata con la costruzione dei sottopassi ciclopedonali e di quello veicolare di via Bolivia. Tanto che la chiusura del passaggio a livello  venne accennata durante la cerimonia anche dall’allora assessore regionale ai trasporti Raffaele Cattaneo. Dopo 13 anni, Ferrovienord presenta il conto annunciandola entro un mese.

“Da Sindaco pretendo, e sono pronto a collaborare in tal senso, che l’attraversamento dei binari sia reso più sicuro e più agevole per tutti, ma ho chiarito anche che non si può pensare di interrompere per sempre il transito veicolare e ciclopedonale pregiudicando in modo insanabile la vivibilità di un centro abitato dove risiedono oltre 10.000 miei concittadini.

Non possiamo accettare che ci venga imposta una chiusura immediata senza una doverosa e preliminare analisi di contesto, sia infrastrutturale sia urbanistica, adducendo direttive e circolari di maggio e luglio dello scorso anno!”, conclude Casati. “Sono Sindaco di Paderno Dugnano dal giugno del 2019, ma nessuno di Ferrovie Nord, prima di ricevere la pec, mi ha mai contattato per rendermi edotto sull’ipotesi di dismissione del passaggio a livello”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

A Caronno raffica di furti di biciclette. E qualcuno riconosce la sua per strada…

Due settimane fa è stato presentato il progetto “Fli”, promosso da Fnm, FerrovieNord e Trenord insieme con Regione Lombardia, che prevede la realizzazione di...

Lombardia, bus incendiato a Varenna. Il riconoscimento del Consiglio regionale a Mascetti e Lo...

Un lungo e affettuoso applauso di tutto il Consiglio regionale ha accolto Mauro Mascetti e Giovanni Lo Dato, ospiti questa mattina a Palazzo Pirelli nell’Aula del parlamento...

Uboldo, un euro a pizza per far tornare a sorridere Jessica

In questi giorni sono tutti mobilitati per aiutare Jessica Di Ciommo, la 28enne di Uboldo che si trova in stato vegetativo da quando è...

Rho, carabinieri inseguono auto che tenta di investirli, poi sparano per fermarla

I carabinieri di Rho hanno inseguito un veicolo in fuga e sparato per bloccarlo dopo che il conducente aveva speronato l’auto dei militari e...
Novate merce sequestrata

Novate Milanese, merce sequestrata nel magazzino da incubo | FOTO

Merce sequestrata nel magazzino-incubo a Novate Milanese. La Polizia locale novatese, al termine di un’indagine che aveva preso origine a fine maggio, ha compiuto settimana...
Bollate incendio box

Bollate, incendio nei box delle case comunali: preoccupazione tra i residenti

Incendio nei box delle case comunali a Bollate. E la preoccupazione cresce dopo questo episodio, dal momento che come riferiscono i residenti “La situazione di...
lentate vigili del fuoco

Lentate, ramo spezzato sul corridoio del Comune, intervento dei pompieri di Lazzate | FOTO

Il ramo di un grosso albero è caduto questa notte sul corridoio sopraelevato di collegamento tra i due edifici della sede del Municipio a...
prima pagina
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !