Home NORD MILANO Paderno, multa da 800 euro a due pensionati: "Stavamo bevendo fuori da...

Paderno, multa da 800 euro a due pensionati: “Stavamo bevendo fuori da un bar”

“Ci hanno fatto una multa da 800 euro per aver bevuto una bottiglietta d’acqua fuori da un bar”. Lo affermano Piero Roncari e sua moglie, due pensionati di 68 e 61 anni di Paderno Dugnano. Sono le 11 di venerdì mattina, da poche ore sono entrate in vigore le nuove regole dell’ultimo Dpcm che classifica la Lombardia come zona rossa (qui l’articolo).

“Stavamo facendo quattro passi sotto casa perché mia moglie è stata per un mese ricoverata in ospedale dopo una brutta frattura“, sostiene Piero. “Abbiamo avuto l’esigenza di acquistare una bottiglietta d’acqua al bar a pochi metri da casa”. Dicono di averla comprata regolarmente in modalità take-away, come da qualche ora è obbligatorio. “Ci siamo seduti su una panchina nella piazza di fronte al bar e abbiamo iniziato a berla”, sostengono Piero e Dina. Fuori dal locale c’è un porticato che si affaccia su una piazza pubblica.

A questo punto scatta il controllo della polizia locale. “Ci hanno detto che non stavamo rispettando le regole. Ci hanno fatto una multa da 400 euro a testa perché eravamo ‘in prossimità/uscita del bar per consumare la bevanda’”, dicono con verbale alla mano. Piero ci mostra nella foto qui sopra il punto preciso in cui lui dice che sarebbe avvenuto il controllo. Noi non possiamo saperlo con certezza perché nel verbale non è specificato. Dal comando l’unica conferma è per la doppia multa “per il mancato rispetto della norma anti-assembramento che vieta il consumo nelle adiacenze dei locali aperti in modalità take-away”.

Viviamo con una pensione di 1.300 euro al mese. Non possiamo pagare questa multa da 800 euro, neppure nell’importo ridotto di 560 euro entro 5 giorni”, spiegano marito e moglie. “Quanti metri minimi ci devono essere di distanza tra il bar e dove si consuma?”. La loro domanda rimane ancora senza risposta precisa. “Chiediamo chiarezza, così tutto sembra lasciato all’interpretazione e anche altri rischiano di ritrovarsi nella nostra situazione…”. Noi rimaniamo come sempre a disposizione se qualcuno volesse chiarire questo episodio e volesse aiutare Piero e Dina.

Simone Carcano 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

video

Sgominata la banda dei moldavi: svuotava i bancomat con i comandi degli hacker |...

I carabinieri hanno arrestato nei giorni scorsi 6 cittadini moldavi accusati di far parte della banda che ha messo a segno una serie di...

Saronno, anziano truffato dal suo compagno di stanza in ospedale

E’ stato truffato dal suo compagno di stanza in ospedale, la persona da cui meno se l'aspettava: prima se lo è lavorato ben bene...

Il Parco Groane finanzia le pecore brianzole dell’Istituto Agrario di Limbiate

Il Parco delle Groane ha donato all'Istituto Agrario "Luigi Castiglioni" di Limbiate 1.500 euro da investire nei progetti di tutela della pecora brianzola, una...
Senago sushi incendio

Senago, incendio nel ristorante take away, 5 squadre di Vigili del fuoco | VIDEO

Un principio di incendio si è sviluppato questo pomeriggio a Senago, all’interno dei un negozio di cibo d’asporto di via Cavour. L’incendio è divampato poco...
negozi centro storico

Cna Lombardia: serve una web tax seria per arginare i giganti della vendita online

Nella giornata di oggi Cna Lombardia ha inviato una lettera a tutti i parlamentari lombardi per chiedere, tra le altre cose, di introdurre da...
Misinto Sindaco

Misinto, il Sindaco Piuri annuncia il nuovo sito del Comune e un’app dedicata ai...

Il sindaco di Misinto, Matteo Piuri, è tornato a parlare della situazioni contagi in paese. Nelle ultime settimane Misinto ha visto aumentare il numero...

I ladri sfidano il lockdown, svaligiate due scuole a Uboldo e Origgio

I ladri sono tornati in azione nelle scuole. A Uboldo nuova incursione al nido “Aquilone” di piazza Fratelli Oliva: forzata una porta sul retro,...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !