Paderno, rapina in villa con machete: bimba ferita. Un arrestato e un ricercato

Rapina in villa con tanto di machete a Paderno Dugnano e una bambina di 11 anni finisce ferita al pronto soccorso.

E’ successo nella serata di venerdì 2 agosto. Sono le 18.30, i due balordi si presentano a bordo di uno scooter alla villetta di via Piaggio, dove vive un imprenditore che effettua traslochi. In casa con lui ci sono anche la moglie e la figlioletta di 11 anni. 

I due malviventi suonano alla porta. La donna apre e fanno irruzione. A quanto pare, erano consapevoli che in casa c’era del contante. Uno di loro è sceso in taverna dove c’era il proprietario di 49 anni per farsi consegnare il denaro. L’altro intanto teneva sotto minaccia madre e figlia. 

Arraffato il denaro per circa 10 mila euro il complice è uscito dalla villetta ed è saltato sulla moto per darsi alla fuga. Ma i malviventi non hanno fatto i conti con i vicini di casa che sentendo le urla sono accorsi in strada. Quello con la refurtiva hanno tentato di fermarlo, ma è riuscito a fuggire. L’altro complice armato di machete è uscito dall’abitazione ed è stato braccato. Nella concitazione sono volati i soldi che sono poi stati restituiti ai proprietari.

Nel giro di pochi minuti sono arrivati a sirene spiegare i carabinieri che lo hanno arrestato. Ora il complice è ricercato in tutta Paderno e nei dintorni. In questi attimi concitati la bambina è rimasta ferita – probabilmente dal machete – a una caviglia e ha perso sangue. La piccola è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso di Niguarda, dove è stata medicata. Non risulta in pericolo. 

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.