Home CRONACA - Rubavano Range Rover negli aeroporti, sgominata banda di albanesi | VIDEO

Rubavano Range Rover negli aeroporti, sgominata banda di albanesi | VIDEO

Nelle prime ore del mattino i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Varese hanno arrestato due cittadini albanesi di 45 e 41 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip  di Busto Arsizio su richiesta della stessa Procura della Repubblica.

Gli indagati facevano parte di una banda di 4 persone – tutte di nazionalità albanese e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio – accusata di furti d’auto e furti in appartamento.

Diversi i reati contestati: furto aggravato, furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Il gruppo criminale era specializzato nei furti di Range Rover e di auto di grossa cilindrata, che reperiva presso gli scali aeroportuali del milanese: Malpensa e Linate.

L’indagine, che è stata ribattezzata “Evoque” in riferimento ad uno dei modelli della casa automobilistica presa di mira dai malviventi, è iniziata alla fine del mese di settembre dello scorso anno grazie alla sinergia con gli uffici della Polizia Giudiziaria della Polaria di Malpensa, che controlla quotidianamente un impianto di videosorveglianza aeroportuale composto da oltre duemila  telecamere.

L’attività ha consentito di verificare che gli indagati partivano dall’hinterland Milanese a bordo sia di auto rubate che di veicoli di proprietà e, dopo essersi impossessati dei Range Rover parcheggiati nelle aree del sedime aeroportuale, si allontanavano oltrepassando i varchi di uscita in accodamento ad altri veicoli oppure sfondando la barriera.

 

Nella città meneghina avevano la disponibilità di due box interrati, dove parcheggiavano temporaneamente i veicoli oggetto di furto, in modo da renderli invisibili ai sistemi di rilevazione satellitari installati sulle auto rubate.

Una volta bonificati, i mezzi venivano ceduti a ricettatori, su cui gli inquirenti continuano tutt’ora ad indagare.

I carabinieri del Nucleo Investigativo hanno attribuito con certezza alla banda 5 furti di Range Rover ed il furto di una Jaguar F – Type, che il gruppo criminale utilizzava anche per compiere ulteriori reati. Due degli odierni indagati sono ritenuti responsabili di una serie di 4 furti in abitazione consumati nelle province di Ravenna e Brescia, vere e proprie razzie di denaro, abbigliamento, gioielli e, in un caso, anche di un’autovettura. Per questi ultimi episodi il G.I.P. del Tribunale di Ravenna ha emesso ulteriore provvedimento cautelare in carcere nei confronti di due membri della banda, uno dei quali è ancora ricercato.

 

Durante l’attività – nella notte tra il 28 e il 29 marzo scorso – i militari dell’Arma e quelli della Polaria di Malpensa, avevano già proceduto al rocambolesco arresto di due degli odierni indagati, sorpresi mentre rubavano un Range Rover all’interno del Parcheggio P4 del Terminal 1 e bloccati dopo un breve inseguimento in cui il potente veicolo si ribaltava a causa dell’alta velocità. Gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

ECCO COME FUGGIVANO DOPO IL FURTO 

 



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Caronno, encomi all’Associazione Carabinieri per l’aiuto nell’emergenza coronavirus

Questa mattina, nell’agorà del Comune, , per le attività svolte durante il periodo di emergenza Covid-19. Una premiazione fortemente voluta dal primo cittadino, che ha...

Paderno, blitz con l’elicottero: scoperta base dei furti in casa. 10 albanesi indagati |...

250mila euro in contanti, 7 chili e mezzo di monili d'oro, oltre 250 orologi di valore e 2 Audi  con targhe clonate. Ma anche...

Varedo, la pizzeria era un night club con sesso, idromassaggio e prostitute: 7 arrestati

Locali privée, una sala bar e una cosiddetta vip Room ovvero una stanza con al centro una vasca idromassaggio in cui all'interno si consumavano...
ceriano bosco droga

Ceriano, spariti tossici e spacciatori di droga nel bosco, si sono spostati a Bollate

Il sindaco di Ceriano Laghetto Roberto Crippa lo ha affermato con sicurezza, dopo aver partecipato all'ultima operazione di pulizia del bosco: “Il parco delle...

Palestre e piscine aperte dal 1 giugno, mascherine obbligatorie in Lombardia

Palestre, piscine, circoli culturali e ricreativi aperti in Lombardia da lunedì 1 giugno. Lo prevede la nuova ordinanza alla firma del presidente della Regione, Attilio...

Gerenzano e Turate, dal 6 giugno addio passaggi a livello: sarà aperto il sottopasso

Sabato 6 giugno: è questa la data in cui, finalmente, saranno chiusi i due passaggi a livello di Gerenzano, in via Stazione e in...
germani reali Limbiate

Limbiate, c’è un salvataggio da fare nel Parco delle Groane: mamma anatra e 11...

La Polizia locale del Parco delle Groane ha recuperato questa mattina a Limbiate una piccola colonia di germani reali, formata dalla mamma e 11...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !