Home Prima Pagina Condannata a 30 anni in appello Laura Taroni, ex infermiera del...

Condannata a 30 anni in appello Laura Taroni, ex infermiera del pronto soccorso di Saronno

 

Laura Taroni con l’ex amante Leonardo Cazzaniga

La Corte d’Assise d’appello di Milano ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per Laura Taroni. L’ex infermiera dell’ospedale di Saronno era imputata per aver somministrato, tra il 2013 e il 2014, un cocktail di farmaci letali a suo marito, Massimo Guerra e a sua madre, Maria Rita con la complicità dell’ex amante, il medico Leonardo Cazzaniga, già condannato all’ergastolo un anno fa per l’omicidio di 12 pazienti. Nella requisitoria di lunedì scorso, il procuratore generale Nunzia Ciaravolo aveva affermato come Laura Taroni avesse dimostrato “una lucida volontà di uccidere portata avanti con tenacia”.

Laura Taroni venne condannata in primo grado con rito abbreviato a 30 anni di reclusione confermata in secondo grado nel luglio 2019. Nel settembre 2020 però la sentenza di condanna venne annullata e rinviata  a causa di 13 pagine mancanti dalle motivazioni della sentenza d’appello che, secondo l’avvocato Monica Alberti, rappresentavano un’elusione integrale del problema delle condizioni psichiche della donna.

La nuova perizia, presentata lo scorso 25 gennaio di fronte alla Corte di Assise d’appello di Milano, aveva dimostrato come l’infermiera 44enne fosse capace di intendere e di volere. Taroni era “affascinata dalla morte, attratta dai farmaci, ma sana di mente, capace cioè di realizzare mentalmente quali potessero essere gli aspetti di disvalore relativi all’omicidio del marito e della madre” si legge nella relazione curata dallo psichiatra e professore di psicologia presso l’Università di Torino Franco Freilone. 

Pochi giorni fa la Taroni aveva scritto un messaggio dal carcere di Como, dove è attualmente reclusa, letto in aula da un difensore: «Ho ritrovato la donna che ero – è scritto nel messaggio – e la madre che voglio essere, nessuno meglio di me crede nella finalità rieducativa della pena, in carcere ho ritrovato serenità, penso ai miei figli e alla possibilità di riabbracciarli».


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Saronno e Saronnese: 100mila euro dalla Regione per combattere le chiusure dei piccoli negozi

Ben 100mila euro di contributi erogati al Distretto del Commercio Antiche Brughiere. Li ha erogati Regione Lombardia sulla base dei progetti presentati dagli esercenti....

Lombardia zona arancione scuro, sabato 6 e domenica 7 marzo: spostamenti vietati, centri commerciali...

Primo weekend in zona arancione scuro per la Lombardia, che rimarrà di tale colore sicuramente fino al 14 marzo. Spostamenti, visite ad amici e...
croce rossa cri misinto

Vaccino, da lunedì 8 si comincia nella sede Cri per Lazzate, Misinto, Cogliate e...

Da lunedì 8 marzo, nella sede Cri di Misinto inizia la vaccinazione anti-Covid per gli over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto....

Lentate, gravissimo incidente sul lavoro: 65enne perde quattro dita di una mano

Un gravissimo incidente sul lavoro è accaduto questo pomeriggio, venerdì 5 marzo, a Lentate sul Seveso, dove un uomo di 65 anni ha perso...
Bollate incidente

Bollate, incidente con auto ribaltata, 3 feriti tra cui un bambino

Uno spaventoso incidente stradale ha causato il ferimento di tre persone questo pomeriggio a Bollate, tra cui un bambino di 5 anni. L’incidente si è...

Effetto Covid in Italia: 108mila morti oltre la media in 10 mesi

E’ stato da poco pubblicato il report dell’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, che fotografa gli effetti del Covid sulla mortalità in Italia nel 2020....

Scherma, ingegnere di Saronno progetta un casco speciale per non vedenti I VIDEO

Un semplice 'bip' a volte può fare la differenza. Lo sanno bene Laura Tosetto e Alessandro Buratti, atleti di scherma non vedenti tra i...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"