HomePrima PaginaCondannata a 30 anni in appello Laura Taroni, ex infermiera del...

Condannata a 30 anni in appello Laura Taroni, ex infermiera del pronto soccorso di Saronno

 

Laura Taroni con l’ex amante Leonardo Cazzaniga

La Corte d’Assise d’appello di Milano ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per Laura Taroni. L’ex infermiera dell’ospedale di Saronno era imputata per aver somministrato, tra il 2013 e il 2014, un cocktail di farmaci letali a suo marito, Massimo Guerra e a sua madre, Maria Rita con la complicità dell’ex amante, il medico Leonardo Cazzaniga, già condannato all’ergastolo un anno fa per l’omicidio di 12 pazienti. Nella requisitoria di lunedì scorso, il procuratore generale Nunzia Ciaravolo aveva affermato come Laura Taroni avesse dimostrato “una lucida volontà di uccidere portata avanti con tenacia”.

Laura Taroni venne condannata in primo grado con rito abbreviato a 30 anni di reclusione confermata in secondo grado nel luglio 2019. Nel settembre 2020 però la sentenza di condanna venne annullata e rinviata  a causa di 13 pagine mancanti dalle motivazioni della sentenza d’appello che, secondo l’avvocato Monica Alberti, rappresentavano un’elusione integrale del problema delle condizioni psichiche della donna.

La nuova perizia, presentata lo scorso 25 gennaio di fronte alla Corte di Assise d’appello di Milano, aveva dimostrato come l’infermiera 44enne fosse capace di intendere e di volere. Taroni era “affascinata dalla morte, attratta dai farmaci, ma sana di mente, capace cioè di realizzare mentalmente quali potessero essere gli aspetti di disvalore relativi all’omicidio del marito e della madre” si legge nella relazione curata dallo psichiatra e professore di psicologia presso l’Università di Torino Franco Freilone. 

Pochi giorni fa la Taroni aveva scritto un messaggio dal carcere di Como, dove è attualmente reclusa, letto in aula da un difensore: «Ho ritrovato la donna che ero – è scritto nel messaggio – e la madre che voglio essere, nessuno meglio di me crede nella finalità rieducativa della pena, in carcere ho ritrovato serenità, penso ai miei figli e alla possibilità di riabbracciarli».


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Maltempo: sottopassi allagati, crolli, situazione critica in provincia di Varese | FOTO

Pioggia intensa e vento stanno creando grossi problemi dal primo pomeriggio di oggi soprattutto nella provincia di Varese per sottopassi allagati e crolli sulle...

La figlia di Bearzot a Gerenzano: sarà intitolato al padre il centro sportivo

Avrà luogo domani, domenica 19 settembre, l’intitolazione del centro sportivo di Gerenzano a Enzo Bearzot. L’iniziativa è dell’amministrazione comunale e dell’Asd Gerenzanese Calcio, che...

Origgio nel circuito “Ville aperte in Brianza”: visite guidate a Villa Borletti e...

Quest’anno anche Origgio partecipa alla manifestazione “Ville aperte in Brianza”, organizzata dalla Provincia di Monza e Brianza e giunta alla sua 19ma edizione. Hanno...
solaro rotatoria

Solaro, auto ribaltata nella rotatoria, anche un bambino tra i feriti

Un incidente nella rotatoria, con auto ribaltata, ha provocato il ferimento di tre persone questa mattina a Solaro, tra cui un bambino di 12...
gianetti 0408

Gianetti, nessun accordo, tutti licenziati: rabbia dei sindacati contro azienda e Ministero

Una riunione fiume, durata oltre 12 ore, venerdì in Regione Lombardia, non è servita a trovare una soluzione meno drastica per i 152 lavoratori...

Paderno, venerdì sera di fuoco a Palazzolo: in fiamme un’auto abbandonata

Venerdì sera in fiamme a Paderno Dugnano. Poco dopo le 20:30 è andata a fuoco una vecchia Jaguar in sosta in via Faverio Pogliani....

Paderno, un’altra auto chiusa nel passaggio a livello: ritardi a Palazzolo

Auto chiusa nel passaggio a livello di Palazzolo nuovo disagi all’altezza di Paderno Dugnano. Attorno alle 18:30, un’auto è rimasta chiusa nella sede ferroviaria...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !