HomePrima PaginaSaronno, nuova perizia sull'infermiera killer Laura Taroni: "Affascinata dalla morte, ma sana...

Saronno, nuova perizia sull’infermiera killer Laura Taroni: “Affascinata dalla morte, ma sana di mente”

 

Affascinata dalla morte“. “Attratta dai farmaci, ma sana di mente“. “Ben capace di realizzare mentalmente quali possano essere gli aspetti di disvalore relativi all’omicidio del marito e della madre”. Sono queste le conclusioni della perizia presentata nella giornata di ieri, 25 gennaio, di fronte alla corte d’Assise d’appello di Milano per il processo «bis» a Laura Taroni, l’ex infermiera 44enne in servizio all’Ospedale di Saronno accusata di aver assassinato attraverso la somministrazione di farmaci il marito Massimo Guerra, nel giugno 2013, e la madre Maria Rita Clerici, nel gennaio 2014.

Secondo l’accusa, gli omicidi sarebbero stati portati a termine grazie anche all’aiuto dell’ex amante e medico rianimatore in servizio al Pronto Soccorso di Saronno Leonardo Cazzaniga, già condannato all’ergastolo per l’omicidio di 12 pazienti. La coppia era stata arrestata nel 2016, dopo che le denunce di alcuni infermieri avevano indotto la procura di Busto Arsizio ad indagare sulle “sospette morti in corsia”.

Laura Taroni venne condannata in primo grado con rito abbreviato a 30 anni di reclusione e la condanna confermata in secondo grado nel luglio 2019. Ma nel settembre 2020 venne annullata e rinviata la sentenza di condanna a causa di 13 pagine mancanti dalle motivazioni della sentenza d’appello che, secondo l’avvocato Monica Alberti, rappresentavano un elusione integrale del problema delle condizioni psichiche della donna.

La nuova perizia sull’imputata contenuta nella relazione curata dallo psichiatra e professore di psicologia presso l’Università di Torino Franco Freilone conferma la capacità di intendere e di volere di Laura Taroni al tempo degli omicidi, precisando che potrebbero esserci stati delle oscillazioni dell’umore ma senza collegamenti con situazioni psicopatologiche acute e pericolose.

Il prossimo 8 febbraio è prevista la requisitoria dell’accusa e la discussione delle parti.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

quarto oggiaro droga

Quarto Oggiaro, madre e figlio spacciatori di droga, arrestati

La Polizia di Stato ha arrestato a Milano, nel quartiere Quarto Oggiaro, una donna 43enne e il figlio 20enne per detenzione ai fini di...

Striscioni animalisti sulla Novartis di Origgio: “Liberate i Beagle”

Striscioni di “Centopercento animalisti” sulla cancellata della Novartis di Origgio per la liberazione dei Beagle con cui fa sperimentazione la Aptuit di Verona, società...

Caronno in lutto: muore a 58 anni Stefano Cova, politico e colonna del volontariato

In piena campagna elettorale, se ne va un pezzo di storia politica di Caronno Pertusella: è morto Stefano Cova, ex consigliere comunale e caronnese...

Cultura, il saronnese Giorgio Fontana conquista il Premio Bagutta 2021: intervista

Una saga familiare d'altri tempi lunga tutto il Novecento. Lo scrittore Giorgio Fontana col romanzo 'Prima di noi', edito da Sellerio, è il vincitore...
leonardo Da Vinci token

Proponevano token coi micro-quadri di Leonardo Da Vinci: arrestati

I finanzieri del Comando Provinciale di Milano, hanno eseguito nel capoluogo lombardo e in Desenzano del Garda (BS) un’ordinanza di custodia cautelare, agli arresti...
saronno rapina gioielleria

Saronno, rapina in gioielleria bloccando clienti e dipendenti: arrestati i due responsabili | VIDEO

I carabinieri della compagnia di Saronno hanno arrestato due giovani ritenuti responsabili della rapina in una gioelleria del centro di Saronno. I carabineri hanno...
Gianetti assemblea

Sentenza Gkn porta speranza ai lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto

La sentenza sulla Gkn fa sperare i lavoratori della Gianetti di Ceriano Laghetto dove ieri sono arrivate le prime lettere ufficiali di licenziamento o...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !