HomeBOLLATESEA Bollate si faranno tamponi e screening nelle scuole per un rientro...

A Bollate si faranno tamponi e screening nelle scuole per un rientro “in sicurezza”

rientro a scuola

Sarà un ritorno a scuola in sicurezza, non appena le norme lo consentiranno, quello in arrivo per le scuole di Bollate. Tutto ciò grazie al doppio test, sierologico pungidito e “salivare molecolare”, che verrà utilizzato su tutti gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori oltre che sul personale scolastico già vaccinato, subito dopo le vacanze di Pasqua. Un innovativo Piano di sorveglianza attiva messo a punto dall’Università Statale di Milano – Dipartimento di Scienza della Salute e dipartimento di Scienze biomediche, chirurgiche e odontoiatriche, e sperimentato per la prima volta a Bollate, la città che nei mesi scorsi ha vissuto la chiusura in zona rossa a causa della diffusione della variante inglese, partita proprio nelle scuole.

L’iniziativa è stata voluta dall’Amministrazione comunale che si è posta il problema di come assicurare il rientro a scuola in sicurezza per alunni e insegnanti e prevede la condivisione con ATS Città di Milano e la collaborazione dei Medici di Medicina Generale (MMG), dei Pediatri di Libera Scelta (PLS) di Bollate, dei dirigenti scolastici e delle associazioni di volontariato.

“Il rientro a scuola è un’esigenza molto sentita dalle famiglie degli studenti, soprattutto di quelli più  piccoli. La soluzione al problema di un rientro che avvenga anche in sicurezza – spiega il Sindaco Francesco Vassallo – l’abbiamo indentificata in questo innovativo sistema di tampone salivare molecolare messo a punto dall’Università che ci consentirà di riprendere con maggior serenità le lezioni in classe”.

“A Bollate avviamo un piano di sorveglianza attiva per evitare focolai e per studiare i contagi. Servirebbe anche su altri campioni per ripartire con maggior tranquillità a settembre in tutte le scuole – dice Gian Vincenzo Zuccotti, preside della facoltà di Medicina alla Statale e coordinatore del gruppo di lavoro che, insieme alla professoressa Elisa Borghi, ha messo a punto il test salivare molecolare”. 

Ma vediamo di cosa si tratta. 

Si tratta di uno screening (tampone molecolare-salivare e test sierologico) che non ha bisogno di assistenza sanitaria e che è possibile eseguire al proprio domicilio: questo facilita le operazioni di prelievo/ consegna/ analisi in laboratorio.

Il progetto si divide in due fasi. Alla “fase 1” parteciperanno gli alunni e il personale scolastico delle elementari e della prima media (classi che dovrebbero rientrare “in presenza” subito dopo le vacanze pasquali). In questa fase il Comune, in collaborazione con scuole del territorio e l’Università Statale, diffonderà un questionario per le famiglie così da valutare l’interesse e il numero preciso degli aderenti. A questo seguirà la consegna dei kit da parte dell’Università che, tramite le scuole e con l’aiuto delle associazioni di volontariato di Bollate, darà il via alle attività di screening vere e proprie. L’ultima fase del progetto riguarderà l’esito dei risultati dei test eseguiti nei laboratori dell’Università per l’analisi finale. A questo punto, per i soli casi di positività, saranno attivate da parte dei medici e dei pediatri le misure di quarantena e la richiesta di tampone molecolare ad ATS Milano.

Nella “fase 2” saranno coinvolti, invece, gli studenti e il personale scolastico delle seconde e terze medie e delle scuole superiori dei due istituti bollatesi, Erasmo da Rotterdam e Primo Levi.

I numeri

Ad essere coinvolti, nel complesso, saranno circa 4.500 studenti delle scuole primarie e secondarie di Bollate, oltre a circa 1.000 persone tra docenti e non docenti già vaccinati e sottoposti a sierologico per la verifica dell’immunizzazione ottenuta. Circa 2.500 le persone coinvolte nella “fase 1” e altre 3.000 nella “fase 2”.

Al termine delle due fasi, l’Università Statale proseguirà lo screening scolastico su alcune “classi campione” attraverso un monitoraggio settimanale con i test salivari, per capire quale sarà l’andamento dei contagi con le lezioni in presenza. 

Le tempistiche

Ci vorranno circa due settimane per mettere a punto l’organizzazione della “fase 1”, le attività di coordinamento dei soggetti coinvolti e la diffusione dei questionari di adesione. La fase “diagnostica” durerà circa una settimana. A seguire si riproporranno le stesse attività anche per la “fase 2”

Quali sono gli strumenti utilizzati: 

·       test sierologico immunoenzimatico “DELFIA” mediante “pungidito”

·       tampone salivare molecolare analizzato in laboratorio attraverso la metodica molecolare di real-time RT-PCR (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction).


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cusano malore

Grave malore mentre fa jogging a Cusano: Mario è salvo, il grazie della sorella

Lo scorso 23 settembre abbiamo scritto sul nostro sito di un uomo che, a Cusano Milanino, si è sentito male mentre faceva jogging ed...

Garbagnate, intitolata la palestra in ricordo di Alessio “Koeman” Allegri

Domenica pomeriggio si è tenuta l’intitolazione della palestra della scuola di via Varese ad Alessio Allegri, il campione garbagnatese dell’Osl morto sul campo di...
Barlassina camion fuoco

Milano-Meda bloccata per un camion in fiamme

Un camion ha preso fuoco poco dopo le 13,30 di oggi sulla Milano-Meda nei pressi dell’uscita di Barlassina. Fumo nero visibile a distanza e fiamme...
rozzano humanitas

Incidente sul lavoro al campus dell’Humanitas di Rozzano, 2 morti per una fuga...

Nella tarda mattinata di oggi i vigili del fuoco del Comando provinciale di Milano sono intervenuti all'interno del Campus Ricerca dell'Ospedale Humanitas di Rozzano...

Allarme per due ragazzi scomparsi a Caronno: ritrovati di notte

Due adolescenti che frequentano la scuola media “De Gasperi” gettano nel panico la comunità di Caronno scomparendo per l’intera giornata. E’ successo ieri, quando in...

Senago, la favola di Joshua e Nino sposi: “Noi, più forti di tutte le...

"Si, lo voglio". Fiori d'arancio per Joshua Paveri e Nino Vastola che sabato 18 settembre si sono sposati al podere "Le antiche ruote" di...
Solaro pasolini

Solaro, omaggio a Pasolini, con mostra, proiezione e due conferenze

Una mostra, una proiezione e due conferenze per conoscere meglio il genio di Pierpaolo Pasolini a 100 anni dalla sua nascita. L’iniziativa è promossa...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !