HomePrima PaginaColpita da aneurisma: a Uboldo la gara di solidarietà per salvare Jessica...

Colpita da aneurisma: a Uboldo la gara di solidarietà per salvare Jessica supera i 14.600 euro

Si chiama Jessica Di Ciommo e ha 28 anni. Si trova in stato vegetativo da quando è stata colpita da aneurisma e ha bisogno di cure specialistiche all’estero: per questo la sua famiglia di Uboldo, molto conosciuta anche a Gerenzano, ha lanciato una gara di solidarietà che ha già fruttato 14mila 600 euro in due settimane

Jessica è stata ricoverata all’ospedale Niguarda, dove ha subito tre interventi uscendo dal coma. E’ stata poi sottoposta a una prima riabilitazione alla Fondazione Don Gnocchi di Milano, mentre adesso si trova all’Istituto Quarenghi di San Pellegrino Terme. “Io vivo giorno per giorno l’evolversi della situazione, all’interno della sua stanza – spiega la madre Gabriella Demurtas – Sto con lei nei giorni e nelle notti che affronta, purtroppo non muovendosi ma ascoltandomi”. La mamma la descrive come “una guerriera, una combattente nata. Una ragazza dolce ma determinata, molto indipendente e sempre pronta a difendere i più deboli, altruista e coraggiosa. Ma questa battaglia è troppo difficile anche per lei: per questo abbiamo bisogno di aiuto”.

Per pagare le terapie, nella speranza che servano a farle riprendere del tutto coscienza, è stata lanciata una gara di solidarietà: l’obiettivo è trasferire la ragazza in una clinica specializzata di Innsbruck. Il traguardo che si vuol raggiungere è di  150mila euro, così da sostenere tutte le spese di ricovero. Fra l’altro sta per scadere la copertura delle spese del Servizio sanitario nazionale: durava sei mesi ed è stata rinnovata eccezionalmente per altri sei.

I contributi possono essere donati sulla piattaforma gofund.me all’indirizzo https://gofund.me/564d2415

Jessica era molto conosciuta: aveva un negozio di accessori e poi aveva fatto la barista. Il fratello fa il parrucchiere a Uboldo e la famiglia è nota anche a Gerenzano. Dalla zona sono arrivati molti contributi, che fanno ben sperare nel raggiungimento della cifra necessaria: “Ringrazio tutti coloro che hanno già accolto il nostro appello – rimarca la madre – Sono ottimista, certa che riusciremo a raggiungere il traguardo”.

La vicenda di Jessica è molto simile a quella di Michaela, giovane di Limbiate colpita dallo stesso improvviso malore e che ha da poco raggiunto la clinica in Austria, grazie alla raccolta fondi. 

Stefano Di Maria


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Cesano Maderno, investe una donna e fugge: denunciata 20enne positiva all’alcoltest

Nella serata di ieri, domenica 20 giugno, una donna, mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, è stata investita a da un pirata...
paderno rapine supermercati

Paderno Dugnano, 5 rapine in 3 mesi nei supermercati, 41enne arrestato

I Carabinieri della Tenenza di Paderno Dugnano hanno  eseguito un'ordinanza di arresto con custodia in carcere nei confronti di un pluripregiudicato 41enne residente a...

Disabili e pandemia. Gerenzano: “Mia figlia promossa e… abbandonata”

“Avrei preferito che mia figlia fosse bocciata piuttosto che farle concludere le superiori senza che abbiamo le idee chiare sul suo futuro, su quale...

Omicidio Arese, dopo avere ucciso la moglie, ha provato ad ammazzare anche il figlio

“Ho ucciso tua madre, ora tocca a te”. Sono le parole che avrebbe pronunciato Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina...
caronno danni temporale

Vento e temporale, danni a Caronno Pertusella e pianta caduta sulla Milano-Meda

Numerosi interventi dei Vigili del fuoco nella nostra zona per il maltempo di questo pomeriggio, domenica 20 giugno. Situazioni più critiche nella zona tra...

Biassono, i Vigili del Fuoco salvano uno scoiattolo caduto dentro una canna fumaria |...

Oggi, domenica 20 giugno, alle ore 8.30 intervento di soccorso particolare nel Comune di Biassono, in Via Alberto da Giussano 26B, per il recupero...
carabinieri chiusura locale

Rapinata gioielleria a Saronno, persa la refurtiva durante la fuga

Due rapinatori di una gioielleria in fuga, perdono la refurtiva inseguiti da passanti e carabinieri, e adesso sono ricercati. E' successo a Saronno questo pomeriggio...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !