Quattro tonnellate di rifiuti scaricati e abbandonati nell’ex Snia di Varedo

ex Snia
L’interno di uno dei capannoni dell’ex Snia di Varedo (foto di repertorio da Internet)

Montagne di rifiuti  accatastate in due capannoni dell’ex Snia: sono state portate lì  a più riprese o e abbandonate.

Quattro tonnellate di rifiuti indifferenziati sono stati scoperti nel cimitero industriale di via Umberto I dai carabinieri di Desio e dagli agenti della polizia locale di Varedo. L’enorme quantità di rifiuti è stata posta sotto sequestro.

Ora le forze dell’ordine stanno indagando per capire chi può aver abbandonato la montagna di pattume.

Si cerca nel giro delle aziende specializzate nello smaltimento dei rifiuti. A segnalare il caso sono stati alcuni residenti, che hanno notato uno strano viavai di grossi camion che entravano e uscivano da un ingresso al confine tra Varedo e Limbiate.

Senza sorveglianza, l’ex Snia è un’area industriale di 400mila metri quadrati, chiusa dal 1987. Qui dal 1921 al 1987 lavorarono circa 6000 operai. Nel sottosuolo c’è presenza di terreno inquinato.

Oggi nell’area vivono clochard e sbandati. E’ anche un rifugio ideale per tossicodipendenti e senzatetto. Dentro vivevano anche alcuni ladri che hanno messo a segno numerosi furti a Varedo.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.