Home NORD MILANO VIDEO | Paderno, stop a spaccio ed abusi edilizi: la Polizia Locale...

VIDEO | Paderno, stop a spaccio ed abusi edilizi: la Polizia Locale arriva col drone

Giro di vite a spaccio di droga ed abusi edilizi, la Polizia Locale di Paderno Dugnano arriva con il drone. Il nuovo strumento è entrato ufficialmente a far parte dei mezzi a disposizione degli agenti del comando pronti a sorvolare il cielo per pizzicare illeciti e irregolarità.

Martedì pomeriggio presso il parco Lago Nord è avvenuta la presentazione ufficiale alla presenza del comandante della Polizia Locale Lucio Dioguardi e del suo vice Paolo Betti con il vice sindaco Gianluca Bogani.

La Polizia Locale ha un nuovo punto di vista, non solo quello tradizionale su strada ma anche aereo dall’alto verso il basso”, spiega il vice commissario Alessandro Cimino. “Dandoci così un raggio molto più ampio di visione”.

Il drone tecnicamente è un aeromobile a pilotaggio remoto, per pilotarlo anche la Polizia Locale ha dovuto dotarsi di patentino e di registrazione sul sito Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile. Oltre a questioni di privacy, anche gli agenti-piloti dovranno rispettare alcuni limiti. “Possiamo volare a una distanza massima di 500 metri e un’altezza entro i 150 metri. Sono due limiti imposti dall’Enac”, prosegue il commissario Cimino.

Il drone con la sua livrea dedicata bianca e verde come tutti i mezzi in dotazione alla Polizia Locale da questa settimana è pronto ad alzarsi sopra Paderno Dugnano. “Lo useremo per il controllo del territorio in particolare è molto utile per verificare abusi edilizi e illeciti che si possono verificare all’interno dei parchi come l’attività di spaccio di droga. Abbiamo già programmato diversi controlli”.

In una città come Paderno è facilmente ipotizzabile quali saranno le aree più soggette alle verifiche tramite il drone. Come ad esempio quelle delle discariche abusive nelle zone più periferiche oppure anche il fenomeno della vendita abusiva. Il punto di vista dall’alto permetterà di mappare in pochi istanti la presenza di venditori e le eventuali vie di fuga. Un’area particolarmente colpita da questo fenomeno è quella del parcheggio in prossimità della clinica San Carlo.

 

Al momento solo il commissario Cimino è abilitato alla guida del drone che rappresenta un investimento di oltre 1.000 euro parzialmente sostenuto con un finanziamento di Regione Lombardia, “l’obiettivo del futuro è di abilitare anche altri agenti come piloti” assicura. “Controllare il territorio così diventa molto più semplice e immediato”.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Mauro Marazzi, a Bollate i funerali dell’ex lanciatore di baseball

Si celebreranno a Bollate i funerali dell'ex lanciatore di baseball Mauro Marazzi (clicca qui per l'articolo). La notizia della sua morte ha sconvolto centinaia...
carabinieri

Cesate: fermato per un controllo aggredisce i carabinieri, arrestato 39enne di Solaro

Un 39enne di Solaro è stato arrestato dai carabinieri lunedì sera a Cesate, dopo la sua violenta reazione nei confronti della pattuglia che...

Meteo, freddo in aumento: previsti i primi spruzzi di neve in città

Aumenta il freddo e la nuvolosità nelle prossime ore e potrebbero arrivare i primi fiocchi di neve anche su Milano. E' la previsione per...
Lomazzo droga

Lomazzo, due chili di marijuana in casa: arrestato un 22enne

I carabinieri di Lomazzo, hanno arrestato ieri sera P.G., cittadino italiano classe 1997, residente a Lomazzo, responsabile del reato di detenzione ai fini...
Leonardo Da Vinci

Leonardo Horse Project: il video racconto della storia del Cavallo di Leonardo

L’Ippodromo Snai San Siro, luogo d’arte, d’intrattenimento, di storia e di cultura, polmone verde nel cuore della città di Milano, ha fatto da cornice...

PRIMA PAGINA

La nuova edizione
è già disponibile!

Acquistala in edicola,
oppure sfogliala in formato digitale
 

SCEGLI L’ABBONAMENTO !