Home NORD MILANO VIDEO | Paderno, stop a spaccio ed abusi edilizi: la Polizia Locale...

VIDEO | Paderno, stop a spaccio ed abusi edilizi: la Polizia Locale arriva col drone

Giro di vite a spaccio di droga ed abusi edilizi, la Polizia Locale di Paderno Dugnano arriva con il drone. Il nuovo strumento è entrato ufficialmente a far parte dei mezzi a disposizione degli agenti del comando pronti a sorvolare il cielo per pizzicare illeciti e irregolarità.

Martedì pomeriggio presso il parco Lago Nord è avvenuta la presentazione ufficiale alla presenza del comandante della Polizia Locale Lucio Dioguardi e del suo vice Paolo Betti con il vice sindaco Gianluca Bogani.

La Polizia Locale ha un nuovo punto di vista, non solo quello tradizionale su strada ma anche aereo dall’alto verso il basso”, spiega il vice commissario Alessandro Cimino. “Dandoci così un raggio molto più ampio di visione”.

Il drone tecnicamente è un aeromobile a pilotaggio remoto, per pilotarlo anche la Polizia Locale ha dovuto dotarsi di patentino e di registrazione sul sito Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile. Oltre a questioni di privacy, anche gli agenti-piloti dovranno rispettare alcuni limiti. “Possiamo volare a una distanza massima di 500 metri e un’altezza entro i 150 metri. Sono due limiti imposti dall’Enac”, prosegue il commissario Cimino.

Il drone con la sua livrea dedicata bianca e verde come tutti i mezzi in dotazione alla Polizia Locale da questa settimana è pronto ad alzarsi sopra Paderno Dugnano. “Lo useremo per il controllo del territorio in particolare è molto utile per verificare abusi edilizi e illeciti che si possono verificare all’interno dei parchi come l’attività di spaccio di droga. Abbiamo già programmato diversi controlli”.

In una città come Paderno è facilmente ipotizzabile quali saranno le aree più soggette alle verifiche tramite il drone. Come ad esempio quelle delle discariche abusive nelle zone più periferiche oppure anche il fenomeno della vendita abusiva. Il punto di vista dall’alto permetterà di mappare in pochi istanti la presenza di venditori e le eventuali vie di fuga. Un’area particolarmente colpita da questo fenomeno è quella del parcheggio in prossimità della clinica San Carlo.

 

Al momento solo il commissario Cimino è abilitato alla guida del drone che rappresenta un investimento di oltre 1.000 euro parzialmente sostenuto con un finanziamento di Regione Lombardia, “l’obiettivo del futuro è di abilitare anche altri agenti come piloti” assicura. “Controllare il territorio così diventa molto più semplice e immediato”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Paderno Dugnano, al via le vaccinazioni anti-Covid al Centro Anziani di Calderara

Nella mattinata di ieri, 3 marzo, sono iniziate a Paderno Dugnano le vaccinazioni anti-Covid per i cittadini over 80 presso il Centro Anziani di...
solidarietà stipendio

La solidarietà con lo stipendio garantito

A volte forse dovrei mordermi la lingua, o meglio, la penna, ma proprio non ci riesco… Noi italiani siamo un popolo che ha la...
rissa mannaia

Rissa con mannaia e mazza da baseball in centro a Desio

Una rissa tra ragazzi in pieno centro con l'uso anche di una mazza da baseball e di una mannaia usata per minacciare i rivali:...

Solaro, rapine e aggressioni a coetanei, 5 minorenni portati in comunità

Cinque minorenni tutti residenti a Solaro sono stati prelevati dai carabinieri nelle loro abitazioni per essere condotti in comunità di rieducazione su disposizione del Tribunale...

Lombardia, rischio zona rossa: parte il piano di vaccinazione di massa

Nella giornata di oggi, 3 marzo, hanno effettuato il passaggio alla zona arancione rinforzata 18 comuni della Provincia di Mantova, 9 comuni della Provincia...
Bollate droga casa

Bollate, affidata in prova ai servizi sociali, spaccia droga in casa: 36enne arrestata

Ieri pomeriggio a Bollate (MI), la Polizia di Stato ha arrestato una cittadina italiana di 36 anni per detenzione ai fini di spaccio di...

“Ci hanno chiuso a Uboldo”: petizione chiede di modificare il rondò di Saronno

Non si rassegnano i residenti al confine con Saronno: l’isolamento nel quale vivono nell’ultimo tratto di via Ceriani a Uboldo li spinge a riproporre...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !