Home Prima Pagina Botte in casa di riposo, la denuncia è partita dall'ex sindaco di...

Botte in casa di riposo, la denuncia è partita dall’ex sindaco di Uboldo Guzzetti

E’ stato l’ex sindaco  di Uboldo Lorenzo Guzzetti a far scattare le indagini sulla casa di riposo di Besana Brianza, dove cinque ausiliari socio-assistenziali sono stati denunciati per maltrattamenti e percosse nei confronti di alcuni ospiti.

Guzzetti è infatti il direttore della struttura assistenziale: “Ricevute alcune segnalazioni interne dei nostri dipendenti – spiega – la mia direzione amministrativa e quella sanitaria hanno informato l’Autorità giudiziaria. Attraverso i controlli incrociati, siamo riusciti a far scattare le indagini”.

Il direttore della Rsa rende noto che “queste persone sono state sospese in maniera cautelativa ed è stata nostra premura informare tutte le famiglie coinvolte. Ora incontreremo tutte le famiglie della Fondazione”.

Proprio la Fondazione G. Scola Onlus ha emesso un comunicato con cui esprime “tutta la nostra indignazione e condanna per i fatti notiziati che, se confermati nelle sedi opportune, sono di una gravità inaudita e senza scusanti per chi li ha commessi.

La Presidenza e tutto il Consiglio d’amministrazione ripongono la massima fiducia nella magistratura, che ora farà il suo corso con gli accertamenti e i provvedimenti del caso, rammentando che le indagini sono ancora in corso.

Il nostro ringraziamento va all’Arma dei Carabinieri di Besana Brianza, al Comandante Marco Verrecchia e a tutti i suoi collaboratori per le indagini svolte”.

In foto: Lorenzo Guzzetti nel servizio mandato in onda dal Tg3

GUARDA LE FOTO RIPRESE DAI CARABINIERI



Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 abbiamo subito un pesante crollo delle entrate pubblicitarie, che rappresentano da sempre un’importante entrata per sostenere il lavoro della redazione del Notiziario che realizza questo sito e il settimanale del venerdì in formato cartaceo o sfogliabile digitale.
Per garantire un’informazione quanto più possibile puntuale e autorevole dal nostro territorio, sono al lavoro giornalisti, liberi professionisti, che vedono fortemente minacciati i loro compensi dall’improvvisa diminuzione dei ricavi pubblicitari. Se apprezzi il nostro lavoro, ti chiediamo, se ti è possibile, di contribuire acquistando l’edizione sfogliabile del nostro settimanale (CLICCA QUI) oppure con una piccola donazione, seguendo i pulsanti qui sotto.
Bastano pochi clic, in totale sicurezza, con carta di credito o Paypal. Grazie.

EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Limbiate

Limbiate, occupano scantinato e ne ricavano alloggi abusivi, 4 ordinanze di sgombero

La Polizia locale di Limbiate ha scoperto uno scantinato senza alcun requisito di abitabilità che è stato occupato e trasformato in alloggio per 4...

Dialogo social tra Don Alberto e Fedez, “La Chiesa si cambia dal basso”

"Meglio bimbe di Conte che bimbi dai preti". Sono stati questi versi, contenuti nell'ultimo singolo di Fedez "Roses" a far partire il dibattito tra...
Morricone De Rosa

Addio a Morricone, la sua biografia scritta da Alessandro, giovane compositore di Solaro

Il maestro Ennio Morricone si è spento questa notte a Roma all’età di 91 anni: una buona parte della sua straordinaria esistenza sarà ricordata...

Ubriaco, sotto sorveglianza, non si ferma all’alt, inseguito tra Monza e Vimercate

I  carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Monza, insieme a quelli della Compagnia  di Vimercate e agli agenti della Polizia della  Questura di Monza,...
Saronno muore camion Lecchese

Saronno, malore sul camion: muore 57enne nel Lecchese

Malore sul camion di dolci: muore un 57enne nel Lecchese. Originario di Saronno ma residente da tempo a Pellio d’Intelvi, si è spento all’ospedale di...

Gerenzanese in lutto per la scomparsa dell’ex capitano Mario Pagani

Grande cordoglio a Gerenzano per la perdita di Mario Pagani, presidente onorario e consigliere dell’Asd Gerenzanese Calcio. Fu capitano nel campionato di Prima Categoria...
Polizia Locale

Solaro, oltre il limite con auto sequestrata, addio vettura e maxi multa (all’amico)

Fermato con il telelaser, si scopre alla guida di un’auto non assicurata e già sotto sequestro. Passerà qualche guaio, ma soprattutto ne farà passare...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !