HomeNORD MILANOBotte all'asilo di Cesano: la maestra di Cormano rubava pure le merendine...

Botte all’asilo di Cesano: la maestra di Cormano rubava pure le merendine ai bambini

asilo peroNon solo botte, parolacce e maltrattamenti. Nell’asilo di Cesano Maderno le due maestre di Cormano e Desio erano arrivate anche a rubare le merendine ai più piccoli. Per questo oltre che per i maltrattamenti sui più piccoli, dovranno rispondere anche di peculato, per essersi impossessate delle merende considerate un bene pubblico, e di falso. Facevano letteralmente carte false per addossare sulle famiglie la responsabilità del malessere dei bimbi. Lo scrivevano nelle schede di presentazione che inviavano alla scuola primaria per formare le classi.

Quello che accadeva con i bambini è stato registrato dalle telecamere nascoste installate dai carabinieri dopo le prime segnalazioni dei genitori. “Si accozzano? Non me ne frega un cazzo dare tutte le energie a dei pezzi di merda così ma vaffanculo, che poi? Chi è l’insegnante perfetto non sono mica Madre Teresa di Calcutta”.

E’ quello che si dicevano le due maestre d’asilo consapevoli di essere riprese dalle telecamere, ma ignare che registravano anche le conversazioni. Le due maestre sospese qualche giorno fa subivano botte, spintoni e violenza psicologica come emerge chiaramente dalle intercettazioni: “Prova ad alzarti e vedrai cosa succede, stai seduto o sono guai“, dicevano. E ancora: “Non giochi più sciocco bambino che non sei altro? Non giocherai per una settimana devi tacere. Vedi di muoverti a colorare o saranno guai. Qua devi urlare, chiudi quella bocca o non giocherai per una settimana”.

I bambini poi erano costretti a stare seduti per lunghe ore sulla “sedia della riflessione“, così era stata ribattezzata. Altro non era che un castigo fisico da cui pare non riuscivano neppure a muoversi. Secondo il gip sono “conferme della consapevolezza e della intenzionalità dei comportamenti maltrattanti” a cui ora le due maestre devono rispondere. 

Le indagini sono partite dai sospetti dei genitori. C’è chi ha visto il figlio impaurito, chi ha sentito frasi che non lasciavano spazio all’interpretazione. E chi ha assistito il proprio bambino prendere una bambola e trascinarla per i capelli sul pavimento: “Come fa la maestra all’asilo”.

(foto di repertorio)


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

solaro incendio

Solaro, allarme incendio in pieno centro ma… era solo una pentola

Allarme questa sera in centro a Solaro per un principio d’incendio in un appartamento. Il fumo proveniente da una cucina ha allarmato un vicino...

Cormano, brutto scontro fra autobus e auto: grave in ospedale una 79enne | FOTO

    Brutto incidente oggi, sabato 15 maggio, a Cormano, fra un'automobile e un autobus di linea di ATM. Il bus, che stava transitando in via...
centro commerciale arese

Lombardia zona gialla sabato 15 e domenica 16 maggio: spostamenti fuori comune, centri commerciali...

Nella giornata di ieri, venerdì 14 maggio, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che conferma per la Lombardia la permanenza in...

Arcieri di Turate agli animalisti: “Non toglieremo le sagome degli animali”

La Compagnia Arcieri dell’Airone di Turate, per il momento, non rimuoverà al Parco dei Veterani le sagome a forma di animali che avevano suscitato...

Lombardia, da giovedì 20 maggio i cittadini tra i 40 e 49 anni possono...

Regione Lombardia ha fissato le date per le prenotazioni al vaccino anti-covid per tutte le fasce d'età rimanenti: i cittadini di età compresa tra...

Ruba bicicletta al centro minori di Saronno, arrestato 50enne di Cesate

Arrestato per avere rubato una bicicletta. Nei guai è finito un 50enne di Cesate, fermato ieri pomeriggio dalla pattuglia dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di...
solaro auto mattoni

Solaro, rubano le ruote del Suv e lo sollevano con mattoni presi dal marciapiede

Ladri di ruote in azione nella notte a Solaro, dove hanno staccato gomme e cerchi da un grosso Suv. Brutta sorpresa questa mattina per...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !