Home BOLLATESE Rosa Bazzi, Bossetti e Stasi, detenuti nel carcere di Bollate: che lavoro...

Rosa Bazzi, Bossetti e Stasi, detenuti nel carcere di Bollate: che lavoro fanno?

Rosa Bazzi, Massimo Bossetti, Alberto Stasi rinchiusi nel carcere di Bollate (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) che lavoro fanno? La risposta arriva dall’Ansa che ha rivelato come passano le giornate i più noti detenuti degli ultimi anni che hanno diviso l’opinione pubblica tra innocentisti e colpevolisti. Tuti sono reclusi a Bollate, modello avanzato di struttura penitenziaria. C’è chi sta ai fornelli, chi risponde al centralino del call center, chi rigenera macchine per caffè. “Sono retribuiti con la mercede (così si chiama lo stipendio dei reclusi), da poche centinaia di euro e in qualche caso fino a mille euro: denaro che alcuni riservano per sé, altri destinano alle loro famiglie”, spiega l’Ansa.

Rosa Bazzi, condannata all’ergastolo per la strage di Erba dell’11 dicembre 2006 assieme al marito Olindo Romano, è inserviente nella casa di reclusione di Bollate, ma è impegnata anche nella creazione di borse e accessori di cuoio per una cooperativa che sostiene progetti in favore dei bambini in Africa.

Qui è detenuto anche Massimo Bossetti, “fine pena mai” per l’omicidio di Yara Gambirasio avvenuto a Brembate di Sopra il 26 novembre 2010. L’ex muratore di Mapello lavora per conto di un’azienda che, insieme a Bee4, ha creato il progetto Second Chance (seconda possibilità): rimettere a nuovo macchine per caffè espresso ormai rovinate.

Invece Alberto Stasi, condannato a 16 anni per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007: lavora al call center di una nota compagnia telefonica, che ha stipulato una convenzione con la “Bee4 altre menti”, impresa sociale fondata nel 2013, che offre opportunità di riscatto a persone che hanno incontrato il carcere.

 

    


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cislago code piattaforma

Cislago, code in piattaforma: “Aprite tutti i giorni”

Cislago, code in piattaforma: “Aprite tutti i giorni”. E’ l’appello di alcuni cittadini che si sono ritrovati in coda per scaricare i rifiuti: c’è chi...
Arrestato Sesto

Sesto S Giovanni: arrestato aggressore tunisino incubo delle anziane

I carabinieri di Sesto San Giovanni hanno arrestato un 44enne accusato di numerose violente rapine nei confronti di anzia e donne sole. A finire in...
coronavirus

Coronavirus: tamponi in 48 ore a chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

Il Governo ha accolto le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid19, concordando la formulazione di linee...
Caronno cineteatro recupero

Caronno: giù l’ex cineteatro, ma niente recupero

Caronno: giù l’ex cineteatro, ma niente recupero. Annunciato in pompa magna alla fine della passata amministrazione Bonfanti, sembrava che il progetto di recupero del vecchio...
cogliate Amstaff cani sequestrati

Cogliate, 15 cani in una abitazione: sequestrati da Ats

A Cogliate sono stati trovati ben 15 cani in una abitazione, e sono stati sequestrati da Ats. Una sorta di allevamento irregolare di cani di...

Caronno, niente biciclette al cimitero: anziani in rivolta

“Permettete l’ingresso in bicicletta al cimitero”. Accorato appello degli anziani che vanno abitualmente nei camposanti di Caronno e Pertusella, alle prese coi disagi per...

Origgio dice addio a Silvano Virmilli: aveva fatto la storia della Lega

E’ scomparso uno storico leghista del Saronnese: Silvano Virmilli, tra i fondatori della sezione di Origgio. Non ha più retto dopo avere lottato strenuamente...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !