Home BRIANZA Cani antidroga, sequestri e arresti: spacciatori accerchiati nel bosco di Ceriano |...

Cani antidroga, sequestri e arresti: spacciatori accerchiati nel bosco di Ceriano | FOTO

Da diversi giorni il mercato della droga nei boschi di Ceriano Laghetto, in piano Parco delle Groane ha subito un crollo. Non c’entra il coronavirus, bensì i colpi ben assestati dei carabinieri, che nell’ultimo mese hanno messo a segno una serie di arresti e sequestri, al punto di tenere lontani per una settimana i pusher. 

Non era mai accaduto finora che gli spacciatori avessero “mollato la presa” per un periodo così lungo, da quando il Parco delle Groane è stato trasformato in una vasta e impenetrabile area di spaccio, con decine di clienti al giorno e un giro d’affari da milioni di euro all’anno.

Il merito va all’ultima operazione dei carabinieri di Desio: dopo l’arresto di tre spacciatori di origine marocchina, avvenuto settimana scorsa, l’attività di spaccio ha subito una drastica battuta d’arresto. In forte diminuzione anche l’arrivo di clienti che, come è noto, giungevano qui in treno e in auto da tutta la Regione.

Secondo i militari della compagnia di Desio però è ancora presto per abbassare la guardia ed è possibile che lo spaccio ricominci. E’ stata intensissima l’attività di lotta contro gli spacciatori: da settembre fino a marzo ogni settimana c’è stata un’operazione anti-spaccio coordinata dai carabinieri di Desio. Spesso con l’ausilio dei reparti della Cio (compagnia di intervento operativo).

Non di rado le operazioni sono state anche due a settimana. In totale sono stati sequestrati due chili di droga, tra cocaina, eroina e hashish, già tutti divisi in piccole dosi pronte per essere smerciate. Sequestrate anche due pistole e decine di machete.

Tra le ultime operazioni, il 22 gennaio un vasto controllo sulle aree di Ceriano Laghetto e Cesano Maderno; il 15 febbraio, l’arresto di due pusher di origine marocchina; il 18 febbraio l’arresto di uno spacciatore di 50 anni con 3 grammi di cocaina e oltre 2mila euro nel portafogli; il 22 febbraio la denuncia di un 41enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Fino all’operazione del 27 febbraio, con l’arresto dei tre pusher di origine marocchina, che ha provocato l’interruzione dell’attività di spaccio.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lombardia, rischio zona rossa: parte il piano di vaccinazione di massa

Nella giornata di oggi, 3 marzo, hanno effettuato il passaggio alla zona arancione rinforzata 18 comuni della Provincia di Mantova, 9 comuni della Provincia...
Bollate droga casa

Bollate, affidata in prova ai servizi sociali, spaccia droga in casa: 36enne arrestata

Ieri pomeriggio a Bollate (MI), la Polizia di Stato ha arrestato una cittadina italiana di 36 anni per detenzione ai fini di spaccio di...

“Ci hanno chiuso a Uboldo”: petizione chiede di modificare il rondò di Saronno

Non si rassegnano i residenti al confine con Saronno: l’isolamento nel quale vivono nell’ultimo tratto di via Ceriani a Uboldo li spinge a riproporre...
trenord sciopero

Sciopero generale domenica 7 e lunedì 8 marzo: treni Trenord a rischio

Per domenica 7 e lunedì 8 marzo è previsto sciopero generale. I sindacati Cub trasporti, Sgb, Cobas e Usb lavoro privato hanno infatti indetto...
nuovo dpcm

Nuovo Dpcm dal 6 marzo al 6 aprile, ecco cosa cambia

Nella serata di ieri, 2 marzo è stato presentato il nuovo Dpcm che regolerà l'emergenza Covid dal 6 marzo al 6 aprile, Pasqua compresa.  La...
Misinto Spaccio

Spacciatore di Misinto arrestato dopo la fuga da Cogliate a Rovello Porro

I carabinieri di Cesano Maderno hanno arrestato un 40enne marocchino di Misinto che spacciava droga nel Parco delle Groane. L’uomo, ufficialmente senza fissa dimora,...

Spaccio alla stazione Saronno Sud: la Polizia ferma marito e moglie

Gli agenti della Polizia ferroviaria hanno arrestato nei pressi della stazione Saronno Sud  un uomo di 42 anni, per spaccio di sostanza stupefacente e...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !