HomeBRIANZABloccato dal lockdown, s'inventa l'Ironman sulle strade di Ceriano Laghetto

Bloccato dal lockdown, s’inventa l’Ironman sulle strade di Ceriano Laghetto

Dario Picco IronmanDario Picco è uno sportivo 34enne cerianese, appassionato di triathlon e di imprese estreme come le sfide “Ironman”, quelle che prevedono di portare a termine in una sola giornata 3,8 km di nuoto, 180 km in bicicletta e 42 km a piedi. Domenica, costretto, come tutti, a casa per il lockdown e impossibilitato, ormai da diverso tempo, a partecipare alle gare agonistiche, ha deciso di inventarsi una prova “da record” in proprio, pensando di pedalare restando dentro i confini di Ceriano Laghetto, fino al raggiungimento dei 200 km di distanza complessiva.

“Per pura passione quest’anno mi sono dedicato maggiormente alle uscite in bici, uscite lunghe, a volte molte lunghe, anche di 12-14 ore” -racconta Dario. “A seguito del nuovo Dpcm del 4 novembre 2020, purtroppo, anche sul lato sportivo, le regole sono molto restrittive: nonostante ci sia poca chiarezza nel Decreto, si invita, infatti, il cittadino a rimanere nel proprio Comune e nelle vicinanze di casa. Inutile piangersi addosso, non ci possiamo far nulla! In questo caso le lamentele non servono e, anzi, bisogna combattere assieme questo maledetto virus, rispettando le regole, per sé e per gli altri. Così mi è venuta l’idea di percorrere con la mia bicicletta tutte le vie di Ceriano Laghetto (frazioni comprese naturalmente).

Tutte le strade di Ceriano Laghetto in bici, 200 km in 6 ore e 28 minuti 

Tutte le strade, ma proprio tutte intendo, anche quelle chiuse senza uscita! Ma, la mia passione per l’endurance mi chiedeva di più: così ho deciso di fare più giri nel nostro Comune, fino a raggiungere i 200 km”. Ecco qui il racconto della sua ultima, incredibile, avventura: “Sono partito alle 7 circa del mattino, c’era un’alba splendida ed ho iniziato a fare le vie più residenziali, per poi percorrere più volte le arterie principali. Ammetto che al 150^ km ho avuto un attimo di crisi, ma una provvidenziale fontanella dell’acqua con panchina adiacente a Dal Pozzo mi hanno rigenerato. La giornata era super, direi quasi primaverile, e così in 6 ore e 28 minuti ho concluso questa personale “scommessa”. Per gli amanti dei numeri ho tenuto una media di 31km/h, che pedalando da soli non è poi così male!”

Un’impresa simile è stata portata a termine nella stessa giornata di domenica da Fabrizio Longoni, sportivo di Misinto (LEGGI QUI) 

L’impresa di Dario ha ottenuto il plauso convinto anche del Consigliere delegato allo Sport, Giuseppe Redaelli: “In questo periodo ci mancano molto le manifestazioni sportive, dove spesso le nostre squadre e i nostri atleti cerianesi raggiungono risultati molto prestigiosi. L’impresa di Dario merita certamente di essere valorizzata e apprezzata da tutti, perché è anche un bel segnale di speranza e di voglia di rinascita, anche attraverso lo sport. Mi complimento con Dario Picco e mi auguro che tutti gli sportivi cerianesi riescano in qualche modo a tenersi allenati, nel rispetto delle regole, in attesa di rivederci tutti, il più presto possibile, nelle palestre e sui campi di gara a tenere ancora alto il nome di Ceriano Laghetto”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Traffico paralizzato in Milano Meda per un tamponamento a catena: tre feriti

  Un tamponamento fra tre veicoli in Milano Meda ha generato nel tardo pomeriggio grandi disagi alla circolazione in direzione di Milano, dove i veicoli...

Vince il no al Palio di Gerenzano (49 a 35): rinviato al 2022

Mentre a Uboldo è stato il parroco a decidere di non tenere il Palio delle Contrade a causa della pandemia, consultate la Curia e...

Bollate, quattro nuove telecamere multi ottiche al Parco Martin Luther King

A Bollate sono arrivate quattro nuove telecamere multi ottiche che verranno posizionate in zone particolarmente sensibili del Parco Martin Luther King con l'obiettivo di...
cusano investita strisce

Cusano, anziana investita sulle strisce in centro

Una donna anziana è stata investita da un’auto questa mattina a Cusano Mlanino mentre attraversava sulle strisce pedonali il centralissimo viale Matteotti. La donna di...
qualità vita

La qualità della vita dopo il Covid

Il Covid ha portato nell’ultimo anno grossi cambiamenti nelle nostre vite, ma non è detto che siano tutti negativi. Molti di voi avranno letto...
Garbagnate area cani virus

Garbagnate, area cani chiusa per un allarme virus (ma non è il Covid)

Area cani chiusa per un allarme virus a Garbagnate. La comunicazione alla Polizia locale di Garbagnate è giunta da Ats nei giorni scorsi, la quale...
Baranzate ospedale Sacco donne

Baranzate, l’ospedale Sacco è la “casa sicura” delle donne

L’ospedale Sacco è una “casa sicura” per tutte le donne. L’ospedale Sacco, posto proprio al confine tra Baranzate e Milano, è stato senza dubbio in...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !