Home Prima Pagina Cna Lombardia: serve una web tax seria per arginare i giganti della...

Cna Lombardia: serve una web tax seria per arginare i giganti della vendita online

negozi centro storicoNella giornata di oggi Cna Lombardia ha inviato una lettera a tutti i parlamentari lombardi per chiedere, tra le altre cose, di introdurre da subito una web tax che possa arginare i profitti dei colossi delle vendite online.
Come sottolinea il segretario regionale della Confederazione nazionale dell’artiginato, Stefano Binda: “I profitti nel mercato italiano dei giganti del digitale sono cresciuti enormemente in tempi di Covid 19. Autorevoli fonti statistiche documentano situazioni surreali, ad esempio fatturati di 2.4 miliardi di euro nel 2019 in Italia da parte delle prime 25 imprese globali del digitale, che nello stesso anno hanno versato 70 milioni di euro di tasse. È tempo di una web tax seria e selettiva, perché quella attuale non è definibile tale. Mancano i soldi per un’azione di rilancio strutturata? Il Governo e il Parlamento lavorino per reperire le risorse dove ci sono e in questa pandemia sono aumentati. Si alzi subito l’aliquota del 3 per cento sui giganti del digitale. Nessuna categoria sociale del Paese, impresa o dipendente o partita Iva, purtroppo gode di un trattamento così favorevole: una nostra impresa artigiana subisce un Total tax rate del 59.7 per cento”.

 

“Tra mille difficoltà, Regione Lombardia ha saputo trovare il coraggio di un passaggio forte a favore delle imprese con il pacchetto messo a punto nei giorni scorsi e denominato Sì Lombardia”.

“Ci risultano 56 mila imprese beneficiarie, di cui quasi 50 mila micro imprese. Si tratta di una misura tangibile. Ora lavoriamo per mettere ancora più a terra il provvedimento perché ci sono alcune tipologie di impresa da includere nella platea dei beneficiari, come sarti da cerimonie, oreficerie, toelettatori, tatuatori, acconciatori con laboratori di estetica, così come il segmento dei produttori di trofei e targhe per eventi sportivi e cerimonie. Ma sia chiaro il nostro messaggio positivo: il senso politico del provvedimento è netto – dice il Presidente di Cna Lombardia, Daniele Parolo – e va nella giusta direzione”.

 

Questo il commento di Parolo “Nel provvedimento Sì Lombardia cogliamo molte cose su cui i nostri uffici hanno esercitato una pressione per mesi e siamo lieti che Presidenza e Assessorati di riferimento, a partire da quello allo Sviluppo Economico, siano usciti con un provvedimento molto strutturato e, senza troppi fronzoli, a supporto delle micro imprese. 54 milioni di euro sono risorse importanti e la modalità a fondo perduto un segnale molto positivo in una fase di crisi di liquidità come questo. Ora insieme monitoriamo l’andamento delle misure e lavoriamo su possibili nuove finestre”.



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Lombardia zona arancione, negozi aperti e spostamenti consentiti nel proprio Comune

Che la colpa sia della Lombardia o che sia del Governo, è certo che da domani, domenica 24 gennaio, la Regione tornerà in...
carabinieri Mariano Comense

Cabiate, bimba morta in casa: maltrattamenti e violenza sessuale dal compagno della madre

L’11 gennaio scorso una bimba di soli 18 mesi era morta all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era stata trasportate d’urgenza per le...
carabinieri auto

Lainate, una testa di maiale e un’esplosione per l’azienda in crisi

I carabinieri sono intervenuti ieri mattina a Lainate in seguito ad un’esplosione nel parcheggio davanti alla sede di una ditta, già oggetto di atti...

Rapinano un tir e sequestrano l’autista: 4 in carcere e uno agli arresti domiciliari

Nella mattinata di oggi 23 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti...
Limbiate Luciano Camerra

Limbiate, lo sfogo del medico di base su Facebook: “Siamo pochi e ci trattate...

Da 36 anni medico di base a Limbiate, Luciano Camerra ha reagito all’ennesimo post su Facebook in cui si accusava in maniera generica la...

Ancora zona rossa sabato 23 gennaio: centri commerciali chiusi, supermercati aperti (orari)

Entro lunedì la Lombardia cambierà colore, forse già da domenica 24 gennaio, passando all'arancione, come anticipato nelle ore scorse a causa di un errore...
scuola mascherina

Lombardia zona arancione, da lunedì 25 scuole aperte con almeno metà studenti

La Lombardia torna in zona arancione da domani, domenica 24 gennaio. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !