HomePrima PaginaLombardia, ecco il piano Bertolaso: vaccinazioni no stop, 24 ore al giorno,...

Lombardia, ecco il piano Bertolaso: vaccinazioni no stop, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7

Vaccinazioni no stop, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. È questo il piano per la campagna vaccinale della Lombardia messo a punto da Guido Bertolaso, l’ex capo della Protezione Civile che ha collaborato in qualità di consulente con la Regione durante questo anno di pandemia. Dopo la consulenza per la costruzione dell’Ospedale in Fiera, Bertolaso è tornato in soccorso della giunta regionale, che ha deciso di affidargli il compito di coordinare la campagna vaccinale anti covid.

La proposta avanzata da Bertolaso prevede una campagna di vaccinazione massiccia che, senza ostacoli di alcun tipo, porterebbe la Lombardia a vaccinare la sua intera popolazione entro la fine di giugno. Una visione molto ottimistica certo, ma secondo Bertolaso non impossibile. “In Inghilterra, dall’8 dicembre a oggi hanno vaccinato 5 milioni di abitanti e per la fine di febbraio arriveranno a 15 milioni. E noi siamo forse meno bravi degli inglesi?” ha commentato.

Ecco il piano illustrato da Bertolaso: “Si è abituati a lavorare dalle 8 di mattina alle 8 di sera, ma se organizzi un turno dalle 8 di sera alle 8 di mattina hai raddoppiato il tempo“. Per quanto riguarda il dove somministrare i vaccini “spazi al coperto. Tutti i comuni ne hanno. Ci saranno i padiglioni della Fiera di Milano, i Palasport, i palazzetti, le palestre, ovunque ci verrà indicato dai diversi sindaci“.

Sulla questione del personale sanitario a disposizione: “Ci sono 2/3mila medici che stanno facendo il primo o secondo anno di specializzazione. Sei medico quindi una puntura la sai fare, una anamnesi la devi saper fare, devi fare le attività basilari per qualsiasi medico. I medici di famiglia, i medici e gli infermieri in pensione, che devono essere incentivati e stimolati a lavorare con noi, insieme ai 20mila volontari di Protezione Civile che abbiamo e che devono essere attivati“.

Anche sul tema della quantità di vaccino disponibile al momento, Bertolaso è stato chiaro: “Noi possiamo pensare a tutto, ma se non ci danno materia prima diventa complesso. Io però sono ottimista, penso che a febbraio e marzo ci potranno essere ancora criticità, ma da aprile in poi saremo inondati da dosi di vaccini“.

Dal 24 febbraio si inizieranno le somministrazioni per gli over 80, che in Lombardia sono oltre 700mila. La raccolta di adesioni per gli ultraottantenni dovrà avvalersi del contatto dei medici di base e degli assistenti domiciliari, ma potrà anche avvenire con l’accesso diretto ad un portale col supporto dei familiari o con il contatto telefonico.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Parcheggi occupati dai pendolari: a Cislago arrivano soste a disco orario e pass

  I dischi orari di due ore eccetto che per i residenti con pass. Questo il provvedimento adottato a Cislago per risolvere un annoso problema:...

Orrore a Lomazzo: anziana scopre ladro in casa e viene violentata

Un 26enne originario della Nigeria e in Italia senza permesso di soggiono, ha rapinato e violentato una donna di 89 anni a Lomazzo, comune...
Fabrio Anobile

Fabio Anobile, di Misinto, campione del mondo di ciclismo paralimpico

Fabio Anobile, ciclista paralimpico di Misinto è Campione del Mondo. Ha ottenuto la medaglia d’oro nella categoria C3 nella prima giornata dedicata alle prove...

Caronno, paura in piazza Pertini: precipitano le piastrelle del passaggio rialzato

Attimo di forte spavento stamattina, poco prima delle 9, in pizza Pertini a Caronno Pertusella quando diverse piastrelle si sono staccate dal passaggio pedonale...
limbiate william chiappa

Limbiate, tutta l’Italia in “Ciao” al via la sfida di William

Partenza da Predoi (Bolzano), il comune più a Nord d’Italia, arrivo a Porto Palo di Capo Passero, il comune più a Sud d’Italia (esclusa...

Paderno Dugnano, maxi rissa fra albanesi al Villaggio Ambrosiano: 30enne ferito da un coccio...

Ci sono due feriti nella maxi rissa scoppiata in mezzo alla strada nella periferia di Paderno Dugnano. Si conterebbero almeno una decina di persone...

Lombardia cambia ancora: ok al cambio vaccino dopo Astrazeneca. I dubbi di insegnanti...

La Regione Lombardia ha cambiato posizione nel giro di poche ore sul richiamo del vaccino AstraZeneca per le persone che hanno meno di 60...
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !