Home BOLLATESE Maxi vertice tra 3 prefetture per l'emergenza droga nel Parco delle Groane

Maxi vertice tra 3 prefetture per l’emergenza droga nel Parco delle Groane

Tre prefetti con i relativi “Comitati per l’ordine e la sicurezza”, hanno preso parte questa mattina all’incontro in prefettura a Milano all’incontro relativo alla situazione spaccio nel Parco delle Groane.

Presenti anche il sindaco di Ceriano Laghetto, Roberto Crippa, quello di Garbagnate, Davide Barletta, quello di Bollate, Francesco Vassallo, oltre  ad altri sindaci della provincia di Como e al presidente del Parco delle Groane, Roberto Della Rovere.

“Nessun territorio può rimanere zona franca, non esistono zone franche – ha sottolineato il prefetto di Milano, Renato Saccone, al termine della riunione che è durata
circa due ore e mezza -. Il parco è molto esteso e ha tante situazioni che vanno attenzionate e c’è il rischio di spostamento dei luoghi dello spaccio”.

 

Il prefetto ha poi spiegato che sono state individuate come sensibili «le porte del parco perché lo spaccio è legato anche alla mobilità quindi ci siamo soffermati e andremo a vedere in via operativa i luoghi su cui concentrare l’attenzione – ha detto -, che sono anzitutto i luoghi di scalo delle linee ferroviarie, lungo le quali si muove molto anche il percorso dei consumatori”.

I sindaci presenti alla riunione con i vertici provinciali delle Forze dell’ordine di Milano, Monza e Brianza e Como hanno ringraziato Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza per quanto fatto finora.

L’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha illustrato i primi risultati del lavoro sul campo iniziato con il prefetto di Monza e Brianza, Patrizia Palmisani, il 24 settembre scorso. 

“C’è un presidio sul territorio che fa una azione di deterrenza importante, con gli enti locali che cercano di recuperare quei territori, e la parte sanitaria che mette in campo un nuovo modello di aggancio proattivo – ha detto Gallera-.

C’è un tentativo di entrare in contatto con queste persone che fanno uso di droga, anche attraverso parole di educatori e attività mediche, abbiamo avuto 318 contatti con 91 persone intercettate in poco più di un mese e mezzo. Vengono offerti anche percorsi di coinvolgimento crescente, di sollievo, un modo con cui si prova a costruire un rapporto”.

“L’obbiettivo è recuperare l’area e restituirà alla fruibilità dei cittadini”, ha aggiunto  il prefetto di Monza e Brianza, Patrizia Palmisani.

 Roberto Crippa, sindaco di Ceriano Laghetto, ha ribadito con determinazione, anche davanti ai rappresentanti di Trenord, la necessità di riattivare al più presto la stazione ferroviaria di Ceriano-Groane, che dopo la chiusura è diventato ricettacolo di rifiuti accumulati da spacciatori e tossicodipendenti.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Truffa dello specchietto, colpo fallito a Uboldo

I malviventi che tentano la “truffa dello specchietto” insistono, anche se ormai questo raggiro è ben noto e pochi ci cascano. Infatti hanno fallito...

Limbiate, tre minorenni nell’ex Antonini con coltello, tirapugni e fiaccola rubata a Trenord

Tre minorenni di Vanzago sono stati fermati dalla Polizia locale all’interno dell’ex Ospedale psichiatrico Antonini di Mombello, mentre completavano l’acquisto di strumenti da utilizzare...

Solaro, droga e 5000 euro in contanti, 2 spacciatori arrestati nel Parco delle Groane

I carabinieri di Solaro hanno arrestato ieri pomeriggio 2 persone accusate di spaccio di droga all’interno dei boschi del Parco delle Groane. A finire...
prima pagina notiziario

Scuola e coronavirus, incognite di settembre; ruba in chiesa mentre è a domiciliari |...

Il nuovo numero del Notiziario è l’ultimo prima della nostra tradizionale sospensione estiva, che quest’anno però sarà di sole 2 settimane: torneremo dunque in...

Caronno, i brani del maestro Arnaboldi nelle scuole musicali di Francia e Belgio

Un amore, quello per la musica, nato quasi 50 anni fa e un legame con la Francia iniziato quasi per caso sono gli ingredienti...
latino testo libro

Il buffone, il cactus e il carciofo (e il latino)

Sapete come si dice “rospo” in latino? Si dice “bufonem”. E’ curioso, non trovate? Chissà da dove deriva la parola italiana “buffone”. E la...
novate Francesca Cristofaro miss

Novate: Francesca vince la selezione di Miss Blumare

Novate: è andata a Francesca la selezione di Miss Blumare. È Francesca Cristofaro la vincitrice della tappa novatese delle selezioni per la Lombardia di Miss...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !