Home Prima Pagina "Una bella borsa di Prada" - il regalo per aver rubato dispositivi...

“Una bella borsa di Prada” – il regalo per aver rubato dispositivi di terapia intensiva all’ospedale di Saronno

ospedale farmacista saronno “Una bella borsa di Prada” -diceva, intercettata al telefono, Sara Veneziano, La dottoressa Veneziano è dirigente dell’area logistica e dei presidi medici della  farmacia ospedaliera dell’ospedale di Saronno, arrestata questa mattina con l’accusa di avere sottratto dispositivi per la terapia intensiva per cederli al complice che li avrebbe rivenduti.

La dottoressa Veneziano, 59 anni, residente e molto conosciuta a Saronno, è stata arrestata insieme ad Andrea Arnaboldi, 49 anni di Barlassina, imprenditore del settore medico farmaceutico.

L’uomo avrebbe rimesso sul mercato i prodotti acquistati dalla Asst della Valle Olona per fronteggiare l’emergenza coronavirus, con l’ospedale di Saronno trasformato in ospedale Covid.

“Mi dispiace per i pazienti, però…” -avrebbe detto nelle telefonate intercettate Sara Veneziano. Secondo quanto riportato dal Gip, la donna “interessata solo ad assecondare le richieste dell’amante, telefonava persino ad un suo reparto ospedaliero per chiedere in prestito due scatole di lame – in piena emergenza Covid 19, tenuto conto che dette lame servono anche per intubare i pazienti – promettendo di restituirle quando sarebbe arrivata una nuova fornitura”.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’attrezzatura rubata veniva ripulita, con la cancellazione dei numeri identificativi e con la rimozione delle confezioni originali.

Il video girato all’ospedale di Saronno 

Le immagini riprese dagli inquirenti che effettuavano i pedinamenti mostrano la Veneziano che, con lo scatolone in mano, raggiunge Arnaboldi in attesa sulla sua Bmw all’esterno dell’ospedale per consegnarli il materiale sottratto all’ospedale.

L’ordinanza di arresto emessa dal Gip di Busto Arsizio, in 35 pagine, indica gli elementi  a carico dei due soggetti, per i quali si è avviato un procedimento giudiziario che dovrà accertare le eventuali singole responsabilità. 


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

Fermi a comprare droga in macchina, rischio incidenti a Origgio e Uboldo

“Continuiamo a rischiare incidenti per colpa di chi si ferma a comprare droga”. Si moltiplicano le segnalazioni di automobilisti esasperati da quanto sia divenuta...
lavori strada

Milano-Meda: cantieri mobili di giorno e chiusure di notte per manutenzione

Riprendono da stanotte i cantieri sulla Milano – Meda per attività di manutenzione straordinaria e per le indagini previste nell’operazione ponti sicuri. I controlli sotto...
vaccino sindaci

Vaccino: Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano lo fanno in proprio, nella sede della Croce...

Da questo pomeriggio gli anziani over 80 di Lazzate, Misinto, Cogliate e Ceriano Laghetto, stanno ricevendo la vaccinazione anti-Covid dal loro medico di base,...
carabinieri controllo Groane

Carabinieri travestiti da runners prendono pusher 22enne tra Solaro e Limbiate

Nella giornata di sabato 6 marzo i Carabinieri del Nucleo operativo di Saronno hanno arrestato un 22enne di origine marocchina per spaccio di sostanze...

8 marzo, “Just Like a woman” uno spettacolo sull’universo femminile col patrocinio di Saronno

«Femminicidio fenomeno impressionante, scuote la coscienza del paese». Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al...

Covid, Draghi valuta l’idea di una super zona rossa per tutta Italia da settimana...

La situazione covid in Italia è tornata a complicarsi ulteriormente nelle ultime settimane e, nonostante le misure restrittive prese negli ultimi giorni (tra cui...

Troppo difficile lavorare a casa? A Origgio si può fare smart-working a Villa Borletti

Possono essere tanti gli ostacoli allo smart-working: figli a casa da scuola che hanno bisogno di attenzioni, rumori e vociare continui, incombenze domestiche varie....
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !
"