Home BOLLATESE Da Paderno a Bollate, da Senago a Garbagnate lo sfogo delle presidi:...

Da Paderno a Bollate, da Senago a Garbagnate lo sfogo delle presidi: “La scuola c’è, i medici non sempre”

scuola covidUna lettera inviata al direttore del Notiziario e firmata da sei dirigenti scolastici di Paderno, Senago, Bollate, Garbagnate e Rho per denunciare le difficoltà che sta vivendo la scuola, i rimbalzi di responsabilità, la sostituzione nel ruolo dei medici di base che hanno gettato la spugna…

E’ molto duro lo scritto firmato da Antonella Caniato dell’Ic Allende Paderno Dugnano, Anna Origgi dell’Ic Montessori Bollate, Rosa Di Rago dell’Ic Marco Polo di Senago, Stefania Giacalone dell’Ic Brianza di Cassina Nuova di Bollate, Sara Giovanna Belluzzo dell’Ic Futura Garbagnate Milanese e Sandra Moroni dell’Ic Tommaso Grossi di Rho.

“Caro Direttore – scrivono le sei Presidi – siamo Dirigenti scolastici di Istituti comprensivi della città metropolitana di Milano. Abbiamo letto tantissimi articoli prima dell’estate riguardanti la famosa Dad, la didattica a distanza, i docenti alle prese con PC e webcam anche ad un passo dalla pensione. Ma la scuola c’era, tutta. In estate non si parlava che di banchi, misure, numeri e gel. La scuola c’era e i dirigenti in particolare con lei. L’estate è passata e gli alunni sono tornati sorridenti ma distanziati. Ma la scuola c’era ad accoglierli senza paura.

Poi la pandemia ha ricominciato ad essere pressante e le scuole Secondarie sono andate in Ddi, didattica integrata. Gli Istituti comprensivi sono rimasti in presenza, sempre. Ora, pur nella zona rossa, tutti i giorni accogliamo i nostri alunni, tutti i giorni contiamo i positivi e mandiamo in quarantena classi e salutiamo chi rientra con un tracciamento ormai incontrollato, senza che ci siano istruzioni chiare di supporto dagli altri soggetti competenti. Lì tutti i giorni con spirito di servizio Dirigenti, amministrativi, Dsga a volte ancora precari in attesa di una loro collocazione definitiva, collaboratori e docenti. Dobbiamo esserci, ci siamo”.

“I docenti – continuano le sei dirigenti firmatarie – si collegano con una classe a distanza se si tratta di una Seconda o terza media e si spostano ad insegnare in un’altra, va bene. Ogni giorno ci chiedono di compilare monitoraggi, mentre la linea va e viene perché i comuni non ci collegano le scuole alla fibra, dobbiamo fare salti mortali per trovare un supplente. Rispondiamo ai genitori come fossimo medici perché i medici di base hanno gettato la spugna. Ma il loro lavoro non è quello di accompagnare i malati?

Noi Dirigenti non siamo medici. Noi insegniamo ai nostri ragazzi che ci sono regole che vanno rispettate e attuate nel rispetto di tutti ma quanto questo invece non viene attuato al di fuori del contesto scuola? La scuola c’è e agisce come le viene richiesto con spirito di servizio ma la fatica è tanta e non viene riconosciuta e si assiste anche in questo momento così complesso al solito rimbalzo di responsabilità sull’anello terminale in nome di un’autonomia mai stata reale”.



EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

auto scan limbiate

Limbiate, arriva l’auto-scan sulle strade: multe e sequestri ai mezzi senza assicurazione

Da questa settimana i vigili di Limbiate hanno a disposizione un nuovo strumento per il controllo del territorio. Si chiama autoscan e consentirà di...
Palazzo Lombardia Regione

Lombardia zona rossa, rinviata a settimana prossima la decisione del Tar

È stata rinviata a settimana prossima la decisione del Tar del Lazio sul ricorso presentato dalla Lombardia contro l'inserimento della Regione in zona rossa....

Caronno Pertusella, 37enne trovato morto in strada nella notte

Un uomo di 37 anni è morto questa notte a Caronno Pertusella. L’allarme è scattato alle 3, con una chiamata alla centrale unica di emergenza,...

Cislago, nuovo parco pubblico in Via Nobile. Cartabia: “Non sarà un’area feste”

Lo scorso dicembre, la Giunta Cartabia ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione di un nuovo parco pubblico a Cislago. La nuova area...

Bambino di 10 anni travolto da un’auto a Caronno Pertusella

Un bambino di dieci anni è stato investito questo pomeriggio a Caronno Pertusella: fortunatamente se l’è cavata con contusioni ed escoriazioni, ma poteva andare...
diesel Euro 3

Saronno tra le prime 10 città d’ Europa per morti da smog

Era – è proprio il caso di dirlo - nell’aria, ora i dati lo confermano: Saronno è tra le città in Europa dove si...
Senago incidente

Senago, incidente tra 3 auto, una ribaltata. 4 feriti

Uno scontro tra tre veicoli ha provocato il ribaltamento di un’autovettura sulla via Varese a Senago. L’incidente si è verificato intorno alle 12,30. Sul posto...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !