HomePrima PaginaSaronno, 19 sindaci d'accordo "L'ospedale va potenziato, decidiamo come"

Saronno, 19 sindaci d’accordo “L’ospedale va potenziato, decidiamo come”

Saronno sindaci ospedale potenziato

Saronno, 19 sindaci dei comuni del circondario  sono d’accordo: “L’ospedale va potenziato, dobbiamo decidere come”.

Mercoledì l’ospedale di Saronno è stato protagonista dell’audizione della commissione sanità in Regione Lombardia.

Collegati in remoto erano presenti i sindaci Augusto Airoldi (Saronno), Paolo Pavan (Rovello), Luigi Clerici (Uboldo), Roberto Crippa (Ceriano Laghetto), Alberto Oleari (Turate) e Marco Discacciati (vice sindaco Rovellasca).

Airoldi, come portavoce dei 19 sindaci che hanno firmato la lettera inviata il primo febbraio a Letizia Moratti, ha riassunto i problemi del presidio di Saronno da quelli del personale (mettendo l’accento sul tema carenza anestesisti) a quelli strutturali (chiusura reparti). Sulla stessa lunghezza d’onda Paolo Pavan “vogliamo dare risposte ai nostri cittadini che fanno fatica ad andare a Busto e in strutture private”.

Il presidente della commissione Sanità Emanuele Monti ha rimarcato la propria attenzione, e quella di Regione, per le criticità dell’ospedale di Saronno sottolineando la necessità di intervenire aumentando l’attrattività con investimenti (che potranno arrivare dal recovery plan) e con impegno sul fronte del personale.

“Ci sono risposte che vanno date subito. Ci sono un paio di settore delicati scoperti e delicati su cui vogliamo intervenire in termini brevi”.

Per affrontare il tema in modo più generale Monti rimarca la sua proposta: “L’analisi, nell’ambito della legge 23, di un nuovo azzonamento, studiato da un tavolo tecnico, potrà ad opera di tecnici fornire risposte anche su una miglior collacazione dell’ospedale di Saronno”.

E’ intervenuto anche Samuele Astuti (Pd), da tempo in prima linea per il presidio di piazzale Borella.

Il consigliere ha sollecitato una risposta all’assessore Moratti alla lettera dei sindaci e soprattutto un intervento rapido e risolutivo: “Non possiamo aspettare una risposta coi tempi della legge 23. Il personale della rianimazione è ridotto all’osso se dovesse calare ulteriormente andrebbero chiusi reparti cruciali come la chirurgia e il pronto soccorso. Se aspettiamo rischiamo di trovarlo chiuso, o ridotto ad un poliambulatorio, l’ospedale di Saronno”.

Astuti ha poi sottolineato il rischio che un nuovo azzonamento per Saronno significa “problemi per le altre aziende dell’Asst Valle Olona e quindi per i presidi di Busto Arsizio, Gallarate e Somma”. Sulla stessa linea Airoldi che ha sollecitato una risposta di Moratti “perchè dobbiamo rispondere ai nostri cittadini”.

Ma non solo: “Esco decisamente preoccupato da questa audizione – ha concluso – perchè non credo che un nuovo azzonamento sia la risposta ai problemi dell’ospedale di Saronno”.

Diversa lettura dell’audizione del presidente Emanuele Monti: “Il punto di partenza è la convergenza di tutti sulla necessità di lavorare per l’ospedale di Saronno. L’impegno di Regione c’è con gli investimenti (in questi anni sono stati più numerosi della media regionale) ed anche un impegno rapido per il problema stringente della rianimazione”.

E non manca l’appello: “Non c’è una bacchetta magica per l’ospedale di Saronno come per tanti problemi amministrativi. Siamo tutti d’accordo – ha continuato richiamando anche gli appelli di Mario Draghi – che l’ospedale di Saronno meriti di essere potenziato. Lavoriamo sul come”.

La chiosa è sulla risposta attesa da Airoldi da Letizia Moratti: “L’assessore ha risposto immediatamente a mezzo stampa ai sindaci ed ora sta seguendo l’operato del tavolo tecnico sul nuovo azzonamento in modo da dare una risposta precisa e tecnica anche su questo fronte”.


EDICOLA DIGITALE

Ultime notizie

cormano lainate chiusura bar

Cormano, positivo al Covid, sorpreso in giro dai carabinieri, a Lainate chiuso un bar...

I carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Sesto, ieri pomeriggio a Cormano   hanno denunciato un uomo  per inosservanza delle disposizioni per evitare la...
vaccino

Oggi a Caronno le vaccinazioni anti-Covid al domicilio

Oggi, sabato 10 aprile, i medici di famiglia di Caronno Pertusella somministrano gratuitamente a domicilio, ai loro pazienti allettati, la prima dose del vaccino...
lazzate droga

Lazzate, droga nell’auto, arrestato un 23enne

I carabinieri di Cermenate, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato un 23enne di Lazzate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze...
Cormano droga

Cormano, 4 kg di cocaina in auto, arrestata donna 51enne incensurata

I carabinieri di Cormano hanno arrestato una donna di 51 anni trovata in possesso di 4 kg di cocaina. L’operazione è stata effettuata ieri...
Napoleone nozze

Limbiate, nozze a Mombello delle sorelle di Napoleone, aperto il casting per la nuova...

Nella speranza di riuscire quest’anno a riproporre almeno in parte e con modalità differenti, la rievocazione storica delle nozze delle sorelle di Napoleone a...

Lombardia zona rossa sabato 10 e domenica 11 aprile: supermercati aperti, centri commerciali chiusi

Ultimo weekend di zona rossa per la Lombardia. Come annunciato ieri dal Presidente Attilio Fontana, da lunedì 12 aprile la regione vedrà allentate le...
Covid Lombardia Milano

Lombardia in zona arancione da lunedì 12, ecco cosa si può fare

Da lunedì 12 aprile la Lombardia torna in "zona arancione". I dati sull'andamento dei contagi da Covid 19 e gli altri parametri utilizzati per...
prima pagina notiziario
il notiziario è in edicola!
provalo in digitale
SCEGLI L’ABBONAMENTO !