Paderno, ladri al centro Falcone e Borsellino: “Incastrati da video e tatuaggi”

 

Il centro Falcone e Borsellino di Paderno Dugnano  finisce nel mirino dei ladri. Sono già due le incursioni notturne nella struttura di via Camposanto in meno di due settimane. E questa volta i volontari hanno le immagini che incastrano i due balordi.

Il sistema di videosorveglianza interno infatti ha ripreso l’incursione dell’ultimo fine settimana durata una manciata di secondi. Sono le 3.23 di venerdì notte. Da una porta dell’ingresso principale entra il primo ladro che si dirige verso il frigorifero. Estrae diverse bottiglie di birra per dirigersi nuovamente verso l’esterno. Passano pochi secondi ed entra un secondo ladro.

Questo invece punta al registratore di cassa dietro al bancone del bar proprio sotto a una delle quattro telecamere installate. Ma il suo abbigliamento lo tradisce. Ha pensato di coprirsi le mani con un paio di guanti per non lasciare impronte digitali, tuttavia con le braccia scoperte ha messo in mostra i suoi tatuaggi veramente particolari. Entrambi gli arti sono tatuati e su di uno si nota inequivocabilmente il disegno di una corona.

Anche lui arraffa il cassetto con dentro pochi spiccioli e se ne va. “Chiediamo a chi lo dovesse riconoscere dai tatuaggi di mettersi in contatto con noi”, è l’appello dei volontari del centro Falcone e Borsellino. All’indomani hanno fatto l’amara scoperta. Al loro arrivo hanno trovato i danni alla porta di ingresso intuendo che era successo qualcosa di spiacevole. Le conferme sono arrivate poi all’interno della struttura con il frigorifero svuotato e l’assenza del cassetto di cassa. A quel punto non è restato altro che allertare i carabinieri e sporgere denuncia contro ignoti.

Lo stesso iter seguito non più tardi di una decina di giorni fa, quando la struttura è stata visita dai ladri con le medesime modalità. Quella volta però i balordi si erano limitati a svuotare solo il frigorifero.