“Ecco chi vive nelle stazioni delle Groane senza più treni: vanno riaperte”

Ecco chi vive nelle stazioni delle Groane in cui non fermano più i treni di Trenord, vanno riaperte“. A dirlo e a documentarlo è Dante Cattaneo (Lega), attuale vicesindaco di Ceriano Laghetto che negli anni si è guadagnato il soprannome di “sindaco anti spaccio“, per la sua battaglia contro tossici e spacciatori nel Parco delle Groane.

Oggi Cattaneo documenta con una foto più che eloquente la situazione delle stazioni di Ceriano Groane e Cesano Groane chiuse a inizio anno. Qui non fermano più i convogli della linea S9, ma sembrano piuttosto utilizzate da sbandati e tossicodipendenti. Nell’immagine postata (che potete vedere qui sopra) sui suoi social, Cattaneo ha immortalato un tossicodipendente dormire sulle scale della stazione circondato da spazzatura di ogni genere. 

“Non possiamo darla vinta a tossici e spacciatori! Non devono vincere loro. La stazione va riaperta e vanno introdotti, in questa situazione d’emergenza, strumenti giuridici che vietino a questi soggetti di salire sui treni, usati da pendolari e studenti!”, dice il vicesindaco Cattaneo.

Il notiziario è un settimanale locale indipendente, che non riceve alcun contributo pubblico. Si può acquistare in formato cartaceo in circa 200 punti vendita a nord di Milano, oppure in formato digitale per Pc, tablet e smartphone, dal nostro store.